Tumore alla Prostata | Carcinoma della prostata | corpo-e-mente

Sintomi Cancro alla prostata

La prostata è una ghiandola che giace sotto la vescica degli uomini e produce il liquido per lo sperma. Il cancro alla prostata è comune negli uomini anziani. Questo tipo di cancro è raro negli uomini di età inferiore ai 40 anni. I fattori di rischio di sviluppo includono: avere più di 65 anni, storia di famiglia e essere afro-americano.

I sintomi del cancro alla prostata possono includere:

  • Problemi di urinare, come dolore, difficoltà nell’iniziare o interrompere il flusso di urina o dribbling
  • Dolore nella parte bassa della schiena
  • Dolore durante l’eiaculazione

Per diagnosticare il cancro alla prostata, il medico può fare un esame rettale digitale per cercare un nodulo o qualcosa fuori dall’ordinario. Il medico può anche chiederti di eseguire un esame del sangue con antigene prostatico specifico (PSA). Questi test sono fatti anche su screening del cancro alla prostata , che cercano di rilevare il cancro prima di avere i sintomi. Se i risultati sono anormali, potrebbero essere necessari altri test, ad esempio un’ecografia , una risonanza magnetica o una biopsia .

Il trattamento del cancro alla prostata di solito dipende dallo stadio del tumore. Questo è determinato dal sapere quanto velocemente il tumore sta crescendo e da quanto il tessuto appare diverso attorno alla ghiandola. Gli uomini con questo tipo di cancro hanno diverse opzioni di trattamento. Il meglio per una persona potrebbe non essere il migliore per un’altra persona. Queste opzioni possono includere solo un’attenta osservazione e un monitoraggio medico senza trattamento, chirurgia, radioterapia, terapia ormonale e chemioterapia. Può anche essere una combinazione di questi.

Cancro alla prostata

È il cancro che inizia nella ghiandola prostatica. La prostata è una piccola struttura a forma di noce che fa parte del sistema riproduttivo maschile. Questo organo circonda l’uretra, il tubo che trasporta l’urina fuori dal corpo.

 

Cause

Il cancro alla prostata è la causa più comune di morte per cancro negli uomini sopra i 75 anni. Questo tipo di cancro si riscontra raramente negli uomini sotto i 40 anni.

Le persone maggiormente a rischio includono:

  • Uomini di colore, che sono anche più inclini a soffrire di questo cancro a qualsiasi età.
  • Uomini di età superiore a 60 anni
  • Uomini che hanno un padre o un fratello con cancro alla prostata.

Altre persone a rischio includono:

  • Uomini che sono stati esposti all’agente Orange.
  • Uomini che consumano troppo alcol.
  • Gli agricoltori.
  • Uomini che consumano una dieta ricca di grassi, soprattutto animali.
  • Uomini obesi
  • Lavoratori di impianti di pneumatici.
  • Pittori.
  • Uomini che sono stati esposti al cadmio.

Il cancro alla prostata è meno comune nelle persone che non mangiano carne (vegetariani).

Un problema comune in quasi tutti gli uomini mentre invecchiano è l’ ingrandimento della prostata . Questo è chiamato iperplasia prostatica benigna o BPH. Questo problema non aumenta il rischio di cancro alla prostata. Tuttavia, può elevare il risultato del test del sangue per l’ antigene prostatico specifico (PSA, per il suo acronimo in inglese).

 

 

Sintomi

Con il cancro alla prostata incipiente, non ci sono spesso sintomi. 

L’esame del sangue per l’antigene prostatico specifico (PSA) può essere fatto per schermare gli uomini per il cancro alla prostata. Spesso, il livello di PSA aumenta prima che si manifestino dei sintomi.

I sintomi che compaiono nell’elenco qui sotto possono verificarsi con il cancro alla prostata, in quanto cresce in detta ghiandola. Questi sintomi possono anche essere causati da altri problemi della prostata:

  • Ritardo lentezza per iniziare la minzione .
  • Gocciolamento o perdita di urina, il più delle volte dopo la minzione.
  • Flusso urinario lento
  • Sforzo durante la minzione o non essere in grado di svuotare tutte le urine.
  • Sangue nelle urine o nello sperma.

Quando il tumore si è diffuso, possono esserci dolori ossei o dolorabilità, molto spesso nella zona lombare e nelle ossa del bacino.

 

Test ed esami

Un esame anormale rettale può essere l’unico segno di cancro alla prostata.

È necessaria una biopsia per sapere se hai il cancro alla prostata. Una biopsia è una procedura per rimuovere un campione di tessuto dalla prostata. Il campione viene inviato ad un laboratorio per l’analisi. Questo sarà fatto nello studio del dottore.

Il medico può raccomandare una biopsia se:

  • Hai un alto livello di antigene prostatico specifico .
  • Un esame rettale digitale rivela una superficie dura e irregolare.

I risultati della biopsia sono riportati utilizzando quello che viene chiamato il punteggio di grado e Gleason.

Il punteggio di Gleason indica la velocità di diffusione del cancro. I tumori sono classificati su una scala da 1 a 5. Diversi tipi di cancro possono essere trovati in un campione per la biopsia. I due gradi più comuni vengono sommati. Questa somma dà il punteggio Gleason. Più alto è il punteggio di Gleason, maggiore è la possibilità che il cancro si diffonda oltre la ghiandola prostatica:

  • Punteggi da 2 a 5: carcinoma prostatico di basso grado.
  • Punteggi da 6 a 7: cancro di grado intermedio (o nel mezzo). La maggior parte dei tumori della prostata si trova in questo gruppo.
  • Punteggi da 8 a 10: cancro di alto livello.

I seguenti test possono essere fatti per determinare se il cancro si è diffuso:

  • Tomografia computerizzata
  • Scintigrafia ossea
  • Risonanza magnetica

L’analisi del sangue del PSA sarà anche utilizzata per monitorare il cancro dopo il trattamento.

 

Trattamento

Il trattamento dipende da molti fattori, tra cui il punteggio di Gleason e la salute generale. Il medico parlerà con te delle opzioni di trattamento.

Se il cancro non si è diffuso al di fuori della ghiandola prostatica, i trattamenti comuni includono:

  • Chirurgia ( prostatectomia radicale )
  • Radioterapia , ad esempio brachiterapia e  terapia protonica

Se sei più vecchio, il medico può consigliarti di monitorare semplicemente il cancro con i test PSA e le biopsie.

La terapia ormonale è utilizzata principalmente per il cancro che si è diffuso oltre la prostata. Questa opzione aiuta ad alleviare i sintomi e previene la crescita e la diffusione del cancro in futuro. Tuttavia, non cura il cancro.

Se il cancro alla prostata si diffonde anche dopo essere stato testato con terapia ormonale, chirurgia o radioterapia, il trattamento può includere: 

  • chemioterapia
  • Immunoterapia (medicina per indurre il sistema immunitario ad attaccare e distruggere le cellule cancerose)

Chirurgia, radioterapia e terapia ormonale possono influire sulle prestazioni sessuali. I problemi con il controllo urinario sono possibili dopo l’intervento chirurgico e la radioterapia. Parla delle tue preoccupazioni con il tuo medico.

Dopo il trattamento per il cancro alla prostata, sarai attentamente monitorato per assicurarti che il cancro non si diffonda. Ciò comporta controlli di routine, che includono esami del sangue dell’antigene prostatico specifico (di solito ogni 3 mesi a 1 anno).

 

Gruppi di supporto

Puoi alleviare lo stress causato dalla malattia unendoti a un gruppo di supporto per il cancro alla prostata . Condividere con altre persone che hanno esperienze e problemi in comune può aiutarti a non sentirti solo. 

 

Aspettative (prognosi)

La prognosi dipende dal fatto che il cancro si sia diffuso al di fuori della ghiandola prostatica e il grado di anormalità delle cellule tumorali (punteggio di Gleason) al momento della diagnosi.

La cura è possibile se il cancro non si è diffuso. La terapia ormonale può migliorare la sopravvivenza, anche se la cura non è possibile. 

 

Quando contattare un medico

Discutere i vantaggi e gli svantaggi dei test antigene prostatico specifico (PSA) con il proprio operatore sanitario.

 

Prevenzione

Parlate con il vostro fornitore di assistenza sui possibili modi per ridurre il rischio di cancro alla prostata. Possono includere misure di stile di vita, come dieta ed esercizio fisico.

Non ci sono farmaci approvati dalla FDA per la prevenzione del cancro alla prostata.

Nomi alternativi

Cancro alla prostata; Biopsia della prostata; Biopsia della prostata; Punteggio Gleason

Trattamento del cancro alla prostata

Informazioni generali sul cancro alla prostata

PUNTI IMPORTANTI

  • Il cancro alla prostata è una malattia in cui le cellule maligne (tumorali) si formano nei tessuti della prostata.
  • I segni del cancro alla prostata includono il flusso debole di urina o urinare molto spesso.
  • Per rilevare (trovare) e diagnosticare il cancro alla prostata, vengono utilizzati test che esaminano la prostata e il sangue.
  • Alcuni fattori influenzano la prognosi (probabilità di recupero) e le opzioni di trattamento.

Il cancro alla prostata è una malattia in cui le cellule maligne (tumorali) si formano nei tessuti della prostata.

La prostata abbiamo detto è una ghiandola di riproduttivo maschile rimane appena sotto la vescica (l’ organo che raccoglie e svuota l’urina ) e di fronte al retto (minore intestino ). La sua dimensione è come una noce e circonda parte della uretra (il tubo attraverso il quale l’urina dalla vescica). La ghiandola prostatica produce un fluido che fa parte dello sperma .

Il cancro della prostata è più comune negli uomini anziani. Negli Stati Uniti, circa 1 uomo su 5 riceverà una diagnosi di cancro alla prostata.

 

I segni del cancro alla prostata includono il flusso debole di urina o urinare molto spesso.

Il cancro alla prostata, così come altre condizioni , possono causare questi segni e sintomi e altri. Verificare con il proprio medico se si dispone di uno dei seguenti problemi:

  • Flusso urinario debole o intermittente (“stop and go”).
  • Urge improvvise di urinare
  • Aumento della frequenza di minzione (specialmente di notte).
  • Difficoltà ad avviare il flusso di urina.
  • Difficoltà a svuotare completamente la vescica.
  • Dolore o bruciore durante la minzione.
  • Presenza di sangue nelle urine o nello sperma.
  • Dolore alla schiena, ai fianchi o al bacino che non va via.
  • Respiro affannoso, sensazione di stanchezza, battito cardiaco accelerato, vertigini o pelle pallida a causa dell’anemia .

Altre condizioni producono gli stessi sintomi. Mentre gli uomini invecchiano, la prostata si allarga e ostruisce l’uretra o la vescica. Ciò potrebbe causare problemi urinari o sessuali. Questa condizione è chiamata iperplasia prostatica benigna (IPB) e, sebbene non sia cancerosa, a volte è necessario un intervento chirurgico . I sintomi dell’iperplasia prostatica benigna o di altri problemi alla prostata assomigliano a quelli del cancro alla prostata.

Per rilevare (trovare) e diagnosticare il cancro alla prostata, vengono utilizzati test che esaminano la prostata e il sangue.

È possibile utilizzare i seguenti test e procedure:

  • Esame fisico e storia : esame del corpo per verificare lo stato generale di salute e identificare eventuali segni di malattia, come masse o qualsiasi altra cosa che non sembra normale. I dati sono anche presi sulle abitudini di salute del paziente, così come la storia delle malattie e le terapie applicate in ciascun caso.
  • Esame rettale digitale (EDR) : esame del retto. Il medico o l’ infermiere inserisce un dito in un guanto lubrificato nel retto e sente la prostata attraverso la parete del retto per grumi o aree anormali .
  • Test antigene prostatico specifico (PSA) : un test di laboratorio che misura i livelli di PSA nel sangue. Il PSA è una sostanza prodotta dalla prostata che può essere trovata in quantità maggiore nel sangue di uomini che hanno il cancro alla prostata. I livelli di PSA possono anche essere elevati negli uomini che hanno un’infezione o un’infiammazionedella prostata o che hanno un BPH (prostata ingrossata ma non cancerosa).
  • Ultrasuoni transrettali : una procedura in cui una sonda che ha le dimensioni di un ditoviene inserita nel rettoper esaminare la prostata. La sonda viene utilizzata per far rimbalzare le onde sonore ad alta energia (ultrasoniche) dai tessuti interni della prostata e creare echi. Gli echi formano un’immagine dei tessuti del corpo chiamata ecogramma . L’ecografia transrettale può essere utilizzata durante una biopsia .
  • MRI transrettale ( risonanza magnetica ) : una procedura che utilizza un magnete, onde radio e un computer per creare una serie di immagini dettagliate delle aree all’interno del corpo. Un trasduttore viene inserito attraverso il retto che emette onde radio vicino alla prostata. Ciò aiuta la macchina per la risonanza magnetica ad acquisire immagini più chiare della prostata e del tessuto circostante. La MRI transrettale viene eseguita per determinare se il tumore si è diffuso al di fuori della prostata nei tessuti circostanti. Questa procedura è anche chiamata risonanza magnetica nucleare (MRI).
  • Biopsia : rimozione di cellule o tessuti da parte di un patologo per osservarli al microscopio . Il patologo esamina il campione di tessuto per vedere se ci sono cellule tumorali e determinare il punteggio di Gleason . Il punteggio di Gleason varia tra 2 e 10 e determina la probabilità che il tumore si diffonda. Più basso è il punteggio, minore è la probabilità di diffusione del tumore.

La biopsia transrettale viene utilizzato per diagnosticare il cancro alla prostata. La biopsia transrettale comporta la rimozione del tessuto prostatico inserendo un ago sottile attraverso il retto nella prostata. In genere, questa procedura viene eseguita da ultrasuoni transrettali per guidare il sito dove vengono prelevati campioni di tessuto. Un patologo osserva il tessuto al microscopio per determinare la presenza di cellule cancerose.

Alcuni fattori influenzano la prognosi (probabilità di recupero) e le opzioni di trattamento.

La prognosi (probabilità di recupero ) e le opzioni di trattamento dipendono dai seguenti aspetti:

  • Lo stadio del tumore (concentrazione di PSA, punteggio di Gleason, grado del tumore, estensione della prostata interessata dal cancro e se il tumore si è diffuso ad altre parti del corpo).
  • L’età del paziente.
  • Se il tumore è stato diagnosticato di recente o recidiva (restituito).

Le opzioni di trattamento dipendono anche dai seguenti aspetti:

  • Se il paziente ha altri problemi di salute.
  • Gli effetti collaterali attesi del trattamento.
  • Pre-trattamento per il cancro alla prostata.
  • I desideri del paziente.

La maggior parte degli uomini con diagnosi di cancro alla prostata non muoiono per questa causa.

Fasi del cancro alla prostata

PUNTI IMPORTANTI

  • Una volta diagnosticato il cancro alla prostata, vengono fatti dei test per vedere se le cellule tumorali si sono diffuse all’interno della prostata o in altre parti del corpo.
  • Il cancro si diffonde nel corpo in tre modi.
  • Il cancro può diffondersi da dove ha iniziato ad altre parti del corpo.
  • Le seguenti fasi sono utilizzate per il cancro alla prostata:
    • Stadio I.
    • Fase II
    • Fase III
    • Stadio IV

Una volta diagnosticato il cancro alla prostata, vengono fatti dei test per vedere se le cellule tumorali si sono diffuse all’interno della prostata o in altre parti del corpo.

Il processo utilizzato per determinare se il cancro si è diffuso all’interno della prostata o in altre parti del corpo è chiamato stadiazione . Le informazioni raccolte nel processo di stadiazione determinano lo stadio della malattia. È importante conoscere lo stadio della malattia per pianificare il trattamento. Spesso, i risultati dei test utilizzati per la diagnosi del cancro alla prostata vengono utilizzati anche per mettere in scena la malattia. (Vedi la sezione Informazioni generali ). Nel carcinoma della prostata, i test di stadiazione non possono essere eseguiti a meno che il paziente non abbia sintomio segni che il cancro si è diffuso, come dolore osseo, alti livelli di PSA, o un alto punteggio di Gleason .

I seguenti test e procedure possono essere utilizzati anche nel processo di staging:

  • Scansione ossea : una procedura per determinare la presenza di cellule che si dividono rapidamente nelle ossa, come le cellule tumorali. Unapiccola quantità di materialeradioattivo viene iniettata in una vena e viaggia attraverso il flusso sanguigno. Il materiale radioattivo è depositato nelle ossa e rilevato con uno scanner .

Scansione ossea Una piccola quantità di materiale radioattivo viene iniettata nel flusso sanguigno del paziente. Il materiale radioattivo si accumula nelle cellule anormali delle ossa. Mentre il paziente giace su una barella che scorre sotto lo scanner, il materiale radioattivo viene rilevato e le immagini vengono create sullo schermo di un computer o su un film.

    • MRI (risonanza magnetica) : una procedura in cui un magnete, onde radio e un computer vengono utilizzati per creare una serie di immagini dettagliate delle aree all’interno del corpo. Questa procedura è anche chiamata risonanza magnetica nucleare (MRI).
    • TAC (TAC) : una procedura in cui una serie di immagini dettagliate dell’interno del corpo è presa da diverse angolazioni. Le immagini sono da un computer collegato ad una macchina creata X – ray . Una tintura viene iniettatain una vena o ingerita, in modo che gli organi oi tessuti risaltino più chiaramente. Questa procedura è anche chiamata tomografia computerizzata, tomografia computerizzata o tomografia assiale computerizzata.
    • Linfoadenectomia pelvica : una procedura chirurgica per rimuovere i linfonodi nellapelvi . Un patologo esamina il tessuto al microscopio per determinare se ci sono cellule tumorali.
    • Biopsia seminale della vescicola : estrazione di liquido dalle vescicole seminali (ghiandole che producono lo sperma ) attraverso un ago. Un patologo osserva il liquido al microscopio per determinare se ci sono cellule tumorali.
    • Scansione ProstaScint : una procedura per determinare la presenza di cancro che si è diffuso dalla prostata ad altre parti del corpo, come i linfonodi. Una piccola quantità di materiale radioattivo viene iniettata in una vena, che viaggia attraverso il flusso sanguigno. Il materiale radioattivo si attacca alle cellule tumorali della prostata e queste vengono rilevate per mezzo di uno scanner. Nell’immagine, il materiale radioattivo viene mostrato come un punto luminoso nelle aree in cui si trovano molte cellule tumorali della prostata.

    Lo stadio del cancro si basa sui risultati delle procedure di stadiazione e diagnostica , incluso il test dell’antigene prostatico specifico (PSA) e il punteggio di Gleason. I campioni di tessuto estratti nel biopsia vengono utilizzati per calcolare il punteggio Gleason , varia da 2 a 10, e descrive la differenza tra l’aspetto delle cellule normali e cellule tumorali, così come la probabilità che il il tumore è disseminato. Più basso è il numero, minore è la probabilità che il tumore si diffonda.

     

    Il cancro si diffonde nel corpo in tre modi.

    Il cancro può diffondersi attraverso il tessuto , il sistema linfatico e il sangue :

    • Tissue. Il cancro si diffonde da dove è iniziato e si estende alle aree vicine.
    • Sistema linfatico Il cancro si diffonde da dove ha iniziato ad entrare nel sistema linfatico. Il cancro viaggia attraverso i vasi linfatici ad altre parti del corpo.
    • Sangue. Il cancro si diffonde da dove è iniziato e entra nel sangue. Il cancro viaggia attraverso i vasi sanguigni verso altre parti del corpo.

    Il cancro può diffondersi da dove ha iniziato ad altre parti del corpo.

    Quando il cancro si diffonde in un’altra parte del corpo, si chiama metastasi . La cellula di cancro derivante dove (originato il tumore primario ) e viaggiare attraverso il sistema linfatico o di sangue.

    • Sistema linfatico Il cancro penetra nel sistema linfatico, viaggia attraverso i vasi linfatici e forma un tumore (tumore metastatico ) in un’altra parte del corpo.
    • Sangue. Il cancro penetra nel sangue, viaggia attraverso i vasi sanguigni e forma un tumore (tumore metastatico) in un’altra parte del corpo.

    Il tumore metastatico è lo stesso tipo di tumore del tumore primario. Ad esempio, se il cancro alla prostata si diffonde alle ossa, le cellule tumorali nelle ossa sono, in realtà, le cellule del cancro alla prostata. La malattia è il carcinoma della prostata metastatico, non il tumore osseo.

    Il denosumab , è un anticorpo monoclonale , che a volte è utilizzato per prevenire le metastasi ossee .

Le seguenti fasi sono utilizzate per il cancro alla prostata:

Man mano che il cancro progredisce dallo stadio I allo stadio IV, le cellule tumorali crescono all’interno della prostata, attraverso lo strato esterno della prostata verso il tessuto vicino, e quindi verso i linfonodi o altre parti del corpo.

Stadio I.

Nella fase I , il cancro si trova solo nella prostata . Cancro:

  • Si trova con una biopsia dell’ago (eseguita a causa di un alto livello di PSA ) o una piccola quantità di tessuto durante l’ intervento chirurgico eseguita per un altro motivo (come l’ iperplasia prostatica benigna ). La concentrazione di PSA è inferiore a 10 e il punteggio di Gleason è 6 o meno, o
  • Si trova a metà o meno di un lobo della prostata. La concentrazione di PSA è inferiore a 10 e il punteggio di Gleason è 6 o meno, o
  • Non può essere palpato da un esame rettale digitale e non può essere visto nei test di imaging . Il tumore è a metà o meno di un lobo della prostata. La concentrazione di PSA e il punteggio di Gleason non sono noti.

Fase II

Nello stadio II , il cancro è più avanzato rispetto allo stadio I , ma non si è diffuso al di fuori della prostata . La fase II è divisa in stadi IIA e IIB.

Nello stadio IIA , il cancro:

  • Si trova con una biopsia dell’ago (eseguita a causa di un alto livello di PSA ) o una piccola quantità di tessuto durante l’ intervento chirurgico eseguita per un altro motivo (come l’ iperplasia prostatica benigna ). La concentrazione di PSA è inferiore a 20 e il punteggio di Gleason è 7, o
  • Si trova con una biopsia dell’ago (eseguita a causa di un alto livello di PSA) o una piccola quantità di tessuto durante l’intervento chirurgico eseguita per un altro motivo (come l’iperplasia prostatica benigna). La concentrazione di PSA è almeno 10, ma inferiore a 20 e il punteggio di Gleason è 6 o meno, o
  • Si trova nella metà o meno di un lobo della prostata . La concentrazione di PSA è almeno 10, ma inferiore a 20 e il punteggio di Gleason è 6 o meno, o
  • Si trova nella metà o meno di un lobo della prostata. La concentrazione di PSA è inferiore a 20 e il punteggio di Gleason è 7, o
  • Si trova in più della metà del lobo della prostata.

Nella fase IIB , il cancro:

  • Si trova sui lati opposti della prostata . La concentrazione di PSA può essere qualsiasi e il punteggio di Gleason può variare tra 2 e 10 o
  • Non può essere sentito durante un esame rettale digitale e non può essere visto nei test di imaging . La concentrazione di PSA è 20 o più e il punteggio di Gleason può variare tra 2 e 10 o
  • Non può essere sentito durante un esame rettale digitale e non può essere visto nei test di imaging. La concentrazione di PSA può essere qualsiasi e il punteggio di Gleason è 8 o più.

Fase III

Nello stadio III , il tumore si è diffuso oltre lo strato esterno della prostata e potrebbe essersi diffuso alle vescicole seminali . La concentrazione di PSA può essere qualsiasi e il punteggio di Gleason può variare tra 2 e 10.

 

Stadio IV

Nella fase IV , il livello di PSA può essere qualsiasi cosa e il punteggio di Gleason può variare tra 2 e 10. Inoltre, il cancro :

  • Si è diffuso oltre le vescicole seminali ai tessuti o agli organi vicini, come il retto , la vescica o la parete pelvica , o
  • Potrebbe essersi diffuso alle vescicole seminali o ai tessuti o organi vicini, come il retto, la vescica o la parete pelvica. Il tumore si è diffuso ai linfonodi vicini , o
  • Si è diffuso in parti distanti del corpo, come i linfonodi o le ossa. Il cancro alla prostataspesso si diffonde alle ossa.

Carcinoma prostatico ricorrente

Il cancro della prostata recidivante è un cancro che ha recidivato (tornare) dopo il trattamento. Il cancro può tornare alla prostata o qualsiasi altra parte del corpo.

Aspetti generali delle opzioni di trattamento

PUNTI IMPORTANTI

  • Esistono diversi tipi di trattamenti per i pazienti con cancro alla prostata.
  • Vengono utilizzati sette tipi di trattamento standard:
    • Attesa vigile o sorveglianza attiva
    • chirurgia
    • Radioterapia e radiofarmacia
    • Terapia ormonale
    • chemioterapia
    • Terapia biologica
    • Terapia con bifosfonati
  • Esistono trattamenti per il dolore osseo causati da metastasi ossee o terapia ormonale.
  • Nuovi tipi di trattamento sono stati testati negli studi clinici.
    • criochirurgia
    • Terapia ad ultrasuoni focalizzata ad alta intensità
    • Radioterapia con fascio protonico
  • I pazienti potrebbero prendere in considerazione la partecipazione a una sperimentazione clinica.
  • I pazienti possono entrare in studi clinici prima, durante o dopo aver iniziato il trattamento per il cancro.
  • A volte sono necessari test di follow-up.

Esistono diversi tipi di trattamenti per i pazienti con cancro alla prostata.

Esistono diversi tipi di trattamento disponibili per i pazienti con cancro alla prostata . Alcuni trattamenti sono standard (il trattamento attualmente in uso) e altri sono in fase di valutazione in studi clinici . Uno studio clinico di un trattamento è uno studio di ricerca che cerca di migliorare i trattamenti attuali o ottenere informazioni sui nuovi trattamenti per ipazienti oncologici. Quando gli studi clinici dimostrano che un nuovo trattamento è migliore del trattamento standard, il nuovo trattamento diventa il trattamento standard. I pazienti dovrebbero pensare di partecipare a una sperimentazione clinica. Alcuni studi clinici sono aperti solo per i pazienti che non hanno iniziato il trattamento.

 

Vengono utilizzati sette tipi di trattamento standard:

 

Attesa vigile o sorveglianza attiva

Il vigile attesa e la sorveglianza attiva sono trattamenti utilizzati per gli uomini anziani che non hanno nessun segni o sintomi o altre condizioni e per coloro in cui si trova il cancro alla prostata durante lo screening .

L’attesa cauta è l’ osservazione attenta delle condizioni del paziente senza somministrare alcun trattamento fino a quando non appaiono segni o sintomi o cambiano. Il trattamento è dato per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita .

La sorveglianza attiva è l’attento monitoraggio delle condizioni del paziente senza trattamento, a meno che non ci siano cambiamenti nei risultati dei test. È usato per trovare i primi segnali che la condizione sta peggiorando. Quando viene eseguita la sorveglianza attiva, i pazienti vengono sottoposti a esami e test regolari, tra cui esame rettale digitale , test PSA , ecografia transrettale e biopsia dell’ago transrettale, per determinare se il tumore sta crescendo. Quando il cancro inizia a crescere, viene dato un trattamento per curarlo .

Osservazione, comportamento o atteggiamento di attesa sono altri termini usati per descrivere quando il trattamento non viene somministrato subito dopo la diagnosi .

 

chirurgia

È possibile che i pazienti con buona salute e un tumore che si trova solo nella ghiandolaprostatica siano trattati con un intervento chirurgico per rimuovere il tumore. Vengono utilizzati i seguenti tipi di intervento:

  • Prostatectomia radicale : procedura chirurgica per rimuovere la prostata, il tessutocircostante e le vescicole seminali . Esistono due tipi di prostatectomia radicale:
    • Prostatectomia retropubica : procedura chirurgica per rimuovere la prostata attraverso un’incisione (taglio) nella parete addominale . Allo stesso tempo, i linfonodi vicini possono essere rimossi .
    • Prostatectomia perineale : una procedura chirurgica per rimuovere la prostata attraverso un’incisione (taglio) nel perineo (area tra lo scroto e l’ ano ). I linfonodi possono anche essere rimossi attraverso un’altra incisione nell’addome .
  • Linfoadenectomia pelvica : intervento chirurgico per rimuovere i linfonodi nella pelvi . Un patologo osserva il tessuto al microscopio per verificare la presenza di cellulecancerose. Se i linfonodi hanno un cancro, il medico non rimuoverà la prostata e potrebbe raccomandare un altro trattamento.
  • Resezione transuretrale della prostata (TURP): una procedura chirurgica per rimuovere il tessuto dalla prostata utilizzando un resettoscopio (un tubo sottile con illuminazione e uno strumento di taglio) che viene inserito attraverso l’ uretra . Questa procedura viene eseguita per trattare l’ipertrofia prostatica benigna e, a volte, per alleviare i sintomi che causano un tumore prima di somministrare un altro trattamento per il cancro. La TURP viene eseguita anche in uomini il cui tumore è solo nella prostata e che non può essere trattato con una prostatectomia radicale.

In alcuni casi viene eseguita la chirurgia per risparmiare nervo . Con questo tipo di chirurgia i nervi che controllano l’ erezione sono conservati . Tuttavia, è possibile che gli uomini con grandi tumori o tumori molto vicini ai nervi non siano in grado di sottoporsi a questo intervento chirurgico.

I seguenti sono possibili problemi dopo un intervento chirurgico al cancro alla prostata:

  • L’impotenza .
  • Perdita accidentale di urina dalla vescica o dalle feci dal retto .
  • Accorciamento del pene (da 1 a 2 centimetri ). La ragione esatta è sconosciuta.
  • Ernia inguinale (rigonfiamento del grasso o parte dell’intestino tenue attraverso i muscoli deboli all’inguine ). L’ernia inguinale si verifica più spesso negli uomini trattati con prostatectomia radicale rispetto ad altri tipi di chirurgia della prostata, radioterapiao biopsia prostatica da soli. È più probabile che si verifichi durante i primi 2 anni dopo la prostatectomia radicale.

Radioterapia e radiofarmacia

La radioterapia è un trattamento per il cancro che utilizza raggi X ad alta energia o altri tipi di radiazioni per uccidere le cellule tumorali o impedirne la crescita. Esistono diversi tipi di radioterapia:

  • Nella radioterapia esterna , una macchina viene utilizzata al di fuori del corpo per inviare radiazioni al cancro. La radioterapia conformazionale è una forma di terapia esterna radiazione in cui un computer viene usato per creare un’immagine a tre -tridimensionale forma (3-D) del tumore ed i fasci di radiazione per adattarsi alla forma del tumore. Questo tipo di radioterapia consente alte dosi di radioterapia per raggiungere il tumore e produce meno danni ai tessuti circostanti.

    A volte, la radioterapia ipofrazionata viene somministrata perché ha un piano di trattamento più appropriato. Questo tipo di terapia è un trattamento con radiazioni in cui una dose di radiazioni superiore a quella somministrata la dose di solito completo una volta al giorno per un periodo più breve (meno) rispetto alla radioterapia standard. Ipofrazionata può causare radiazioni peggiori effetti collaterali rispetto alla terapia standard di radiazioni, secondo per il piano utilizzato.

  • Nella radioterapia interno una sostanza utilizzata radioattiva sigillata in aghi, semi , fili , o cateteri che vengono inseriti direttamente nella zona di cancro. Nel carcinoma della prostata allo stadio iniziale , i semi radioattivi vengono inseriti nella prostata attraverso aghi che vengono inseriti attraverso la pelle tra lo scroto e il retto. Il posizionamento dei semi radioattivi nella prostata è guidato da ecografia transrettale o tomografia computerizzata (CT). Gli aghi vengono rimossi dopo aver posizionato i semi radioattivi nella prostata.
  • Il trattamento con radiofarmaci utilizzata una sostanza radioattiva per curare il cancro. Questo trattamento include quanto segue:
    • Gli emettitori alfa radioterapia utilizzate una sostanza radioattiva cancro alla prostata il trattamento che si è diffuso alle ossa. Una sostanza radioattiva chiamata radio-223 che viaggia attraverso il flusso sanguigno viene iniettata in una vena . Il radio-223 si accumula nelle aree delle ossa con cancro ed elimina le cellule tumorali.

La forma di somministrazione della radioterapia dipende dal tipo e dallo stadio del tumore trattato. La radioterapia esterna, la radioterapia interna e la radiofarmacia sono utilizzate per trattare il cancro alla prostata.

Gli uomini che sono trattati con radioterapia per il cancro alla prostata hanno un aumentato rischio di cancro alla vescica o gastrointestinale .

La radioterapia può causare impotenza e problemi urinari che a volte peggiorano con l’età.

 

Terapia ormonale

La terapia ormonale è un trattamento del cancro che rimuove gli ormoni o impedisce la sua azione e ferma la crescita di cellule tumorali. Gli ormoni sono sostanze prodotte dalle ghiandole del corpo che circolano nel sangue. Nel caso del cancro alla prostata, gli ormoni sessuali maschili possono far crescere il cancro. È possibile utilizzare farmaci , interventi chirurgici o altri ormoni per ridurre la quantità di ormoni maschili o impedirne il funzionamento.

La terapia ormonale per il trattamento del cancro alla prostata include le seguenti opzioni:

  • L’ abiraterone acetato può impedire le cellule della prostata producono androgeni . È usato negli uomini con carcinoma prostatico in stadio avanzato che non migliora con un’altra terapia ormonale.
  • L’ orchiectomia è una procedura chirurgica per rimuovere uno o entrambi i testicoli , la fonte principale di ormoni maschili come il testosterone , al fine di diminuire la quantità di ormoni prodotti.
  • Gli estrogeni (ormoni che promuovono le caratteristiche sessuali femminili) possono impedire i testicoli da produrre testosterone. Tuttavia, ora gli estrogeni non sono quasi più utilizzati per il trattamento del cancro alla prostata a causa del rischio di gravi effetti collaterali.
  • Gli agonisti ormone luteinizzante ormone di rilascio possono fermare la produzione di testosterone nei testicoli. Alcuni esempi sono leuprolide , goserelin e buserelin .
  • Gli antiandrogeni possono impedire l’azione degli androgeni (ormoni che promuovono le caratteristiche sessuali maschili), come il testosterone. Ad esempio, flutamide , bicalutamide , enzalutamide e nilutamide .
  • I farmaci che possono impedire alle ghiandole surrenali di produrre androgeni includono ketoconazolo e aminoglutetimide .

Gli uomini trattati con la terapia ormonale a volte hanno vampate di calore , compromissione della funzione sessuale, perdita del desiderio sessuale e debolezza nelle ossa. Altri effetti collaterali includono diarrea , nausea e prurito.

Per ulteriori informazioni in inglese, consultare il link Farmaci approvati per il cancro alla prostata .

 

chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento del cancro che usa farmaci per fermare la crescita delle cellule tumorali, sia per uccidere o impedisce loro da dividere. Quando la chemioterapia viene somministrata per via orale o iniettata in una vena o in un muscolo, i farmaci entrano nel flusso sanguigno e influenzano le cellule tumorali in tutto il corpo ( chemioterapia sistemica ). Quando la chemioterapia viene posta direttamente nel liquido cerebrospinale , in un organo o in una cavità del corpo come l’ addome , i farmaci colpiscono principalmente le cellule tumorali in quelle aree ( chemioterapia regionale).). Come viene somministrata la chemioterapia dipende dal tipo e dallo stadio del tumore trattato.

Per ulteriori informazioni in inglese, consultare il link Farmaci approvati per il cancro alla prostata .

 

Terapia biologica

La terapia biologica è un trattamento in cui il utilizzato il sistema immunitario del paziente per combattere il cancro. Le sostanze prodotte dal corpo o prodotte in un laboratorio vengono utilizzate per potenziare, dirigere o ripristinare le difese naturali del corpo contro il cancro. Il sipuleucel-T è un tipo di terapia biologica è usato per trattare il cancro alla prostata ha fatto le metastasi (diffusione in altre parti del corpo).

Per ulteriori informazioni in inglese, consultare il link Farmaci approvati per il cancro alla prostata .

 

Terapia con bifosfonati

I bifosfonati , come il clodronato o zoledronato , ridurre le malattie delle ossa, quando il cancro si è diffuso a loro. Gli uomini che sono stati trattati con antiandrogeni o orchiectomia hanno un rischio maggiore di perdita ossea. In questi uomini, i bifosfonati riducono il rischio di frattura ossea (rottura). L’uso di bifosfonati per prevenire o ritardare le metastasi ossee è studiato in studi clinici.

 

Esistono trattamenti per il dolore osseo causati da metastasi ossee o terapia ormonale.

Il cancro alla prostata si diffonde alle ossa e alcuni tipi di terapia ormonale possono indebolire le ossa e causare dolore. I seguenti sono i trattamenti per il dolore osseo:

  • Medicinali per il dolore
  • Radioterapia esterna
  • Stronzio-89 (un radioisotopo ).
  • Terapia mirata con un anticorpo monoclonale , come il denosumab .
  • Terapia con bifosfonati.
  • I corticosteroidi .

Per ulteriori informazioni, consultare il riepilogo PDQ su Pain and Cancer .

 

Nuovi tipi di trattamento sono stati testati negli studi clinici.

Questa sezione del riassunto descrive i trattamenti oggetto di studio negli studi clinici, ma potrebbe non menzionare ciascuno dei trattamenti che si stanno studiando. Per ulteriori informazioni sulle sperimentazioni cliniche, consultare il sito Web NCI .

 

Criochirurgia

La criochirurgia è un trattamento in cui lo strumento viene utilizzato per congelare e uccidere le cellule cancerose della prostata. L’ecografia viene utilizzata per trovare l’area che riceverà il trattamento. Questa procedura è anche chiamata crioterapia.

La criochirurgia può causare impotenza e perdita accidentale di urina dalla vescica o dalle feci dal retto.

 

Terapia ad ultrasuoni focalizzata ad alta intensità

La terapia ultrasuoni focalizzati ad alta intensità è un trattamento che gli ultrasuoni viene utilizzata (ad alta intensità onde acustiche) per uccidere le cellule tumorali. Per trattare il cancro alla prostata viene utilizzato un trasduttore endorettale per generare le onde acustiche.

 

Radioterapia con fascio protonico

La radioterapia a fasci di protoni è un tipo di radioterapia esterna di alta energia diretta verso i tumori comuni di protoni (piccole particelle con una carica positiva). Questo tipo di radioterapia è in fase di studio per il trattamento del cancro alla prostata.

 

I pazienti potrebbero prendere in considerazione la partecipazione a una sperimentazione clinica.

Per alcuni pazienti, la migliore scelta di trattamento potrebbe essere quella di partecipare a una sperimentazione clinica . Gli studi clinici fanno parte del processo di ricerca sul cancro. Gli studi clinici sono condotti per determinare se i nuovi trattamenti per il cancro sono sicuri ed efficaci, o meglio del trattamento standard .

Molti degli attuali trattamenti standard sono basati su precedenti studi clinici. I pazienti che partecipano a uno studio clinico ricevono un trattamento standard o sono tra i primi a ricevere il nuovo trattamento.

I pazienti che partecipano a studi clinici aiutano anche a migliorare il modo in cui il cancro verrà trattato in futuro. Sebbene gli studi clinici non conducano sempre a trattamenti efficaci, spesso rispondono a domande importanti e aiutano a far avanzare la ricerca.

 

I pazienti possono entrare in studi clinici prima, durante o dopo aver iniziato il trattamento per il cancro.

In alcuni studi clinici, sono accettati solo i pazienti che non hanno ricevuto il trattamento. In altri studi le terapie sono state testate in pazienti oncologici che non hanno migliorato. Esistono anche studi clinici che testano nuovi metodi per prevenire il cancro ricorrendo(tornando indietro) o riducendo gli effetti collaterali del trattamento del cancro.

Le prove cliniche sono condotte in molte parti del paese. Vedi la sezione sulle Opzioni di trattamento per trovare collegamenti in inglese alle sperimentazioni cliniche in corso. Queste prove sono state prese dalla lista di prove cliniche NCI .

 

A volte sono necessari test di follow-up.

È possibile ripetere alcuni dei test eseguiti per diagnosticare il cancro o determinare lo stadio del tumore. Altri test vengono ripetuti per garantire che il trattamento sia efficace. Le decisioni sul seguire, modificare o sospendere il trattamento possono essere basate sui risultati di questi test.

Alcuni dei test vengono ripetuti ogni tanto dopo aver terminato il trattamento. I risultati di questi test possono mostrare se la condizione è cambiata o se il cancro si è ripresentato(torna indietro). Questi test sono anche chiamati test di follow-up o test medici.

Opzioni di trattamento scenico

Cancro alla prostata allo stadio I

Il trattamento standard del carcinoma prostatico in stadio I comprende le seguenti procedure:

  • Attendi con cautela .
  • sorveglianza attiva . Se il cancro inizia a crescere, può essere somministrata la terapia ormonale .
  • Prostatectomia radicale , di solito con linfoadenectomia pelvica . La radioterapia viene talvolta somministrata dopo l’ intervento chirurgico .
  • radioterapia esterna . A volte la terapia ormonale viene somministrata dopo la radioterapia.
  • Radioterapia interna con semi radioattivi .
  • Partecipazione a una sperimentazione clinica di terapia ad ultrasuoni focalizzata ad alta intensità .
  • Partecipazione a uno studio clinico di criochirurgia .

Fai una ricerca in inglese per gli studi clinici sponsorizzati da NCI nel cancro che accettano i pazienti in questo momento. La ricerca può essere effettuata in base al tipo di tumore, all’età del paziente e al luogo in cui vengono effettuati i test. È inoltre possibile visualizzare informazioni generali sulle sperimentazioni cliniche.

 

Cancro alla prostata in stadio II

Il trattamento standard del carcinoma della prostata in stadio II comprende le seguenti procedure:

  • Attendi con cautela .
  • sorveglianza attiva . Se il cancro inizia a crescere, può essere somministrata la terapia ormonale .
  • Prostatectomia radicale , spesso con linfoadenectomia pelvica . La radioterapia viene talvolta somministrata dopo l’ intervento chirurgico .
  • radioterapia esterna . A volte la terapia ormonale viene somministrata dopo la radioterapia.
  • Radioterapia interna con semi radioattivi .
  • Partecipazione a uno studio clinico di criochirurgia .
  • Partecipazione a una sperimentazione clinica di terapia ad ultrasuoni focalizzata ad alta intensità .
  • Partecipazione a una sperimentazione clinica di radioterapia a fascio di protoni .
  • Partecipazione a studi clinici di nuovi tipi di trattamento, come la terapia ormonale seguita dalla prostatectomia radicale.

Fai una ricerca in inglese per gli studi clinici sponsorizzati da NCI nel cancro che accettano i pazienti in questo momento. La ricerca può essere effettuata in base al tipo di tumore, all’età del paziente e al luogo in cui vengono effettuati i test. È inoltre possibile visualizzare informazioni generali sulle sperimentazioni cliniche.

 

Carcinoma della prostata in stadio III

Il trattamento standard del carcinoma prostatico in stadio III comprende le seguenti procedure:

  • radioterapia esterna . A volte la terapia ormonale viene somministrata dopo la radioterapia .
  • Terapia ormonale La radioterapia viene talvolta somministrata dopo la radioterapia.
  • Prostatectomia radicale . La radioterapia viene talvolta somministrata dopo l’ intervento chirurgico .
  • Attendi con cautela .
  • sorveglianza attiva . Se il cancro inizia a crescere, può essere somministrata la terapia ormonale.

Il trattamento per controllare il cancro che si trova nella prostata e ridurre i sintomi urinariinclude le seguenti procedure:

  • Radioterapia esterna
  • Radioterapia interna con semi radioattivi .
  • Terapia ormonale
  • Resezione transuretrale della prostata (TURP).
  • Partecipazione a una sperimentazione clinica di nuovi tipi di radioterapia.
  • Partecipazione a uno studio clinico di criochirurgia .

Fai una ricerca in inglese per gli studi clinici sponsorizzati da NCI nel cancro che accettano i pazienti in questo momento. La ricerca può essere effettuata in base al tipo di tumore, all’età del paziente e al luogo in cui vengono effettuati i test. È inoltre possibile visualizzare informazioni generali sulle sperimentazioni cliniche.

 

Cancro alla prostata in stadio IV

Il trattamento standard di stadio IV, il cancro alla prostata include quanto segue:

  • Terapia ormonale .
  • Terapia ormonale combinata con la chemioterapia .
  • Terapia con bifosfonati .
  • radioterapia esterna . A volte la terapia ormonale viene somministrata dopo la radioterapia .
  • Radioterapia con emettitori alfa .
  • Attendi con cautela .
  • sorveglianza attiva . Se il cancro inizia a crescere, può essere somministrata la terapia ormonale.
  • Partecipazione a una sperimentazione clinica di prostatectomia radicale con orchiectomia .

Il trattamento per controllare il cancro che si trova nella prostata e ridurre i sintomi urinariinclude le seguenti procedure:

  • Resezione transuretrale della prostata (TURP) .
  • Radioterapia

 

Opzioni di trattamento per il cancro alla prostata ricorrente

Il trattamento standard del cancro alla prostata recidivante include quanto segue:

  • Terapia ormonale .
  • Chemioterapia per i pazienti che hanno già ricevuto terapia ormonale.
  • Terapia biologica con sipuleucel-T per i pazienti che hanno già ricevuto terapia ormonale.
  • Terapia biologica con sipuleucel-T per pazienti già trattati con ormoni.
  • radioterapia esterna .
  • Prostatectomia per pazienti che hanno già ricevuto radioterapia .
  • Radioterapia con emettitori alfa .

Opzioni di trattamento per il cancro alla prostata ricorrente

Il trattamento standard del cancro alla prostata recidivante include quanto segue:

  • Terapia ormonale .
  • Chemioterapia per i pazienti che hanno già ricevuto terapia ormonale.
  • Terapia biologica con sipuleucel-T per i pazienti che hanno già ricevuto terapia ormonale.
  • Terapia biologica con sipuleucel-T per pazienti già trattati con ormoni.
  • radioterapia esterna .
  • Prostatectomia per pazienti che hanno già ricevuto radioterapia .
  • Radioterapia con emettitori alfa .

 

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. 
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.   riferimenti : niddk.nih.gov

Leggi il Disclaimer .
Tratto da    http://www.corpo-e-mente.com