Helicobacter pylori e ulcere peptiche

Cos’è l’ulcera peptica?

Un’ulcera peptica è una piaga sul rivestimento dello stomaco o del duodeno, che è dove inizia l’intestino tenue. Meno comunemente, un’ulcera peptica può comparire appena sopra lo stomaco nell’esofago, che è il tubo che collega la bocca allo stomaco.

Le ulcere peptiche nello stomaco sono chiamate ulcere gastriche. Le ulcere che si verificano nel duodeno sono chiamate ulcere duodenali. Le persone possono soffrire di ulcera gastrica e duodenale allo stesso tempo. Possono anche avere ulcera peptica più di una volta nelle loro vite.

Le ulcere peptiche sono comuni. Ogni anno negli Stati Uniti, circa 500.000 persone sviluppano un’ulcera peptica.

Quali sono le cause delle ulcere peptiche?

Il batterio chiamato Helicobacter pylori (Helicobacter pylori) è una delle principali cause di ulcera peptica. Altre cause comuni sono i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’aspirina e l’ibuprofene. È raro che tumori cancerogeni o non cancerogeni nello stomaco, nel duodeno o nel pancreas causino ulcere.

Le ulcere peptiche non sono causate dallo stress o dal consumo di cibi piccanti, ma entrambi possono peggiorare i sintomi dell’ulcera. Fumare e bere alcolici può peggiorare le ulcere e persino impedire loro di guarire.

Che cos’è Helicobacter pylori ?

Helicobacter pylori è un tipo di batteri, un germe che può causare l’infezione. L’infezione da Helicobacter pylori è comune, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, e di solito inizia durante l’infanzia. I sintomi di solito non compaiono fino all’età adulta, anche se la maggior parte delle persone non ha mai sintomi.

H. pylori causa oltre la metà delle ulcere peptiche in tutto il mondo.  Il batterio causa ulcere peptiche danneggiando il rivestimento mucoso che protegge lo stomaco e il duodeno. Danni al rivestimento mucoso permettono al forte acido dello stomaco di passare attraverso il rivestimento sensibile sotto lo stomaco e il duodeno. Insieme, l’acido dello stomaco e l’ H. pylori irritano il rivestimento dello stomaco e del duodeno e causano un’ulcera.

Tuttavia, la maggior parte delle persone con H. pylori non sviluppa ulcere. È ancora sconosciuto perché i batteri causano ulcere in alcune persone ma non in altre. È probabile che lo sviluppo dell’ulcera dipenda dalle caratteristiche della persona infetta; del tipo di ceppo di H. pyloripresente; e altri fattori di cui i ricercatori non sono ancora a conoscenza.

Come si diffonde H. pylori ?

Gli scienziati non sono sicuri di come si diffonde H. pylori , ma credono che possa essere trasmesso attraverso cibo o acqua contaminati. Le persone possono ottenere i batteri attraverso cibi che non sono stati lavati o preparati correttamente o bevendo acqua che proviene da un luogo contaminato o sporco.

Altri studi stanno studiando come l’infezione si diffonde da una persona infetta a una persona non infetta. Gli studi suggeriscono che l’ infezione da H. pylori può diffondersi quando viene a contatto con materiale fecale o vomito da una persona infetta . E H. pylori è stato anche trovato nella saliva di alcune persone infette, quindi i batteri possono anche essere diffusi per contatto diretto con la saliva di una persona infetta.

Quali sono i sintomi dell’ulcera peptica?

Il disagio addominale è il sintomo più comune delle ulcere duodenali e gastriche. Questo disagio è sentito ovunque tra l’ombelico e lo sterno e di solito

  • È un dolore noioso o bruciante
  • Si verifica quando lo stomaco è vuoto, tra i pasti o durante la notte
  • può essere alleviato brevemente quando si mangia, in caso di ulcera duodenale, o si assumono antiacidi sia per le ulcere peptiche che per quelle duodenali
  • dura da minuti a ore
  • va e viene per diversi giorni o settimane

Potrebbero esserci altri sintomi che includono

  • perdita di peso
  • mancanza di appetito
  • gonfiore
  • eruttazione
  • malattia
  • vomito

Alcune persone hanno solo sintomi lievi o nessun sintomo.

Sintomi di emergenza

Una persona che presenta uno dei seguenti sintomi deve contattare immediatamente un medico:

  • Dolore addominale acuto, improvviso, persistente e intenso
  • feci sanguinanti o neri
  • vomito con sangue o vomito che sembra un fondo di caffè

Questi sintomi di “allarme” possono essere segni di un problema serio, come

  • emorragia: quando l’ulcera acida o peptica rompe un vaso sanguigno
  • perforazione – quando l’ulcera peptica perfora completamente la parete dello stomaco o il duodeno
  • ostruzione: quando l’ulcera peptica blocca il percorso del cibo cercando di uscire dallo stomaco

Come viene diagnosticata un’ulcera causata da H. pylori ?

Tecniche non invasive

Se un paziente ha sintomi di ulcera peptica, il medico inizierà chiedendo informazioni sull’uso dei FANS con o senza prescrizione medica. Il medico chiederà ai pazienti che stanno assumendo i FANS di interrompere l’assunzione, ridurre la dose o passare a un altro farmaco. (F ANS :medicinali antiinfiammatori non steroidei, ad es. aspirina e ibuprofene)

Il medico verificherà quindi se il paziente è infetto da H. pylori . Questi test sono importanti perché il trattamento di un’ulcera causata da H. pylori è diverso dal trattamento di un’ulcera causata da FANS.

I medici possono diagnosticare l’ H. pylori mediante uno dei tre semplici test non invasivi attraverso il sangue, il respiro o le feci del paziente. Poiché i test del respiro e delle feci rilevano H. pylori in modo più accurato del test del sangue, alcuni medici preferiscono utilizzare uno di questi due test. I test descritti di seguito sono facilmente eseguibili, spesso in ambito ambulatoriale come uno studio medico o un laboratorio.

  • L’esame del sangue. Un campione di sangue viene prelevato dalla vena del paziente, che viene esaminata per gli anticorpi anti H. pylori . Gli anticorpi sono sostanze che il corpo produce per combattere sostanze dannose e invasive – chiamate antigeni – come i batteri H. pylori.
  • Il test del respiro con l’urea. Il paziente ingerisce una capsula, liquido o budino contenente urea “marcata” con uno speciale atomo di carbonio. Dopo pochi minuti, il paziente respira in un contenitore, rilasciando anidride carbonica. Se l’atomo di carbonio speciale è nell’aria espulsa, H. pylori è presente, poiché i batteri contengono grandi quantità di ureasi, una sostanza chimica che distrugge l’urea in anidride carbonica e ammoniaca.
  • Il test dell’antigene nelle feci . Il paziente fornisce un campione di feci, che viene testato per gli antigeni di H. pylori.

Tecniche invasive

Se il paziente presenta qualsiasi sintomo di allarme, il medico ordina un’endoscopia o un transito gastrointestinale superiore, noto in inglese come “serie gastrointestinale superiore (GI)”. Molti medici raccomandano anche questi test per i pazienti che hanno subito i primi sintomi di ulcera peptica intorno ai 50 anni di età. I test vengono di solito eseguiti in regime ambulatoriale in ospedale, e entrambe le procedure sono indolori e consentono al medico di vedere all’interno dello stomaco e del duodeno del paziente.

Per l’endoscopia, il paziente viene delicatamente sedato. Il medico passa un tubo endoscopio- sottile con una luce e una piccola telecamera sul finale nella bocca del paziente passa attraverso la gola allo stomaco e del duodeno. Con questo strumento, il medico può esaminare in dettaglio il rivestimento dell’esofago, dello stomaco e del duodeno.

Il medico può utilizzare l’endoscopio per scattare foto di ulcere o di cancellare un piccolo pezzo di grande-non tessuto la partita di un match-esame al microscopio. Questa procedura è chiamata una biopsia. Il tessuto della biopsia viene esaminato per H. pylori .

Se un’ulcera sanguinante, il medico può utilizzare un endoscopio per iniettare farmaci che aiutano coagulo di sangue o una guida sonda termica bruciano il tessuto per fermare l’emorragia, un processo chiamato cauterizzazione.

Per un transito gastrointestinale superiore, il paziente berrà un liquido bianco e terroso simile all’intonaco chiamato bario. Il bario consente all’esofago, allo stomaco, al duodeno e a qualsiasi ulcera di comparire su una radiografia. La sedazione non è necessaria per questa procedura.

Come viene trattata l’ ulcera peptica da H. pylori ?

ulcere peptiche di H. pylori sono trattati con farmaci per uccidere i batteri, ridurre la secrezione di acido gastrico e proteggere il rivestimento dello stomaco e del duodeno.

Per eliminare H. pylori , vengono usati antibiotici. regimi antibiotici possono differire universalmente perché alcuni ceppi di H. pylori sono diventati resistenti ad alcuni antibiotici, il che significa che un antibiotico prima di distruggere i batteri non è più efficace. I medici stanno seguendo da vicino la ricerca sui trattamenti antibiotici per l’infezione da H. pylori per sapere quale strategia di trattamento distruggerà quale tipo di ceppo.

I farmaci che riducono l’acido dello stomaco includono inibitori della pompa protonica (IPP) e antagonisti del recettore dell’istamina (antistaminici H2). Questi farmaci che riducono l’acidità gastrica aiutano a ridurre il dolore ulcerativo dopo alcune settimane e promuovono la guarigione dell’ulcera. Gli antistaminici H2 e gli IPP funzionano in diversi modi:

  • Gli IPP sopprimono la produzione di acido interrompendo il meccanismo che pompa l’acido nello stomaco.
  • Gli antistaminici H2 bloccano l’istamina, una sostanza che stimola la secrezione dell’acido gastrico.

Sebbene gli IPP non possano eliminare i batteri H. pylori , gli studi suggeriscono che aiutano a combattere l’infezione da H. pylori . Gli studi indicano anche che dopo quattro settimane di trattamento, i pazienti che assumono IPP sentono sollievo dal dolore in meno tempo e hanno un tasso di guarigione più alto rispetto a quelli che assumono antistaminici H2.

Il subsalicilato di bismuto (Pepto-Bismol) copre le ulcere proteggendole dall’acidità dello stomaco. Sebbene il subsalicilato di bismuto possa eliminare l’ H. pylori , è usato con e non con gli antibiotici in alcuni regimi di trattamento.

Negli Stati Uniti, la tripla terapia basata sulla claritromicina o semplicemente chiamata tripla terapia è il trattamento standard per il trattamento dell’ulcera causata da H. pylori . Il medico prescrive l’antibiotico claritromicina, un IPP e gli antibiotici amoxicillina o metronidazolo per 10-14 giorni. A causa di studi che mostrano tassi di guarigione più elevati durante un trattamento di 14 giorni, oggi alcuni medici prescrivono una tripla terapia per questo periodo più lungo.

La terapia quadrupla basata sul bismuto è un’altra strategia terapeutica utilizzata negli Stati Uniti. Il paziente assume un PPI, il subsalicilato di bismuto e gli antibiotici tetraciclina e metronidazolo per 10-14 giorni. La terapia con bismuto quadruplo viene utilizzata per trattare i pazienti in varie situazioni, ad esempio in situazioni in cui il paziente

  • non può assumere amoxicillina, un antibiotico derivato dalla penicillina, a causa dell’allergia alla penicillina
  • è stato precedentemente trattato con un antibiotico macrolide, come la claritromicina
  • è ancora infetto da H. pylori , perché la tripla terapia non ha eliminato il batterio

Sia la terapia tripla che quadrupla basata sul bismuto può causare nausea e altri effetti collaterali che includono

  • mal di stomaco
  • diarrea
  • mal di testa
  • sapore metallico in bocca
  • lingua scura o sgabelli neri
  • rossore quando si beve alcolici
  • sensibilità al sole

I pazienti dovrebbero parlare con il loro medico di eventuali fastidiosi effetti collaterali; Il medico può prescrivere altri medicinali per eliminare i batteri e curare l’ulcera.

Sebbene gli antibiotici possano curare tra l’80 e il 90 percento delle ulcere causate da H. pylori , l’eliminazione dei batteri può essere complicata. I pazienti devono assumere tutti i farmaci prescritti anche dopo la scomparsa del dolore da ulcera peptica.

Almeno 4 settimane dopo il trattamento, il medico esamina il paziente con un esame del respiro o delle feci per assicurarsi che l’ infezione da H. pylori sia guarita. L’esame del sangue non è utile dopo il trattamento, poiché il sangue del paziente può dare un risultato positivo per H. pylori anche dopo l’eliminazione dei batteri.

Se l’infezione persiste, le ulcere possono ripresentarsi o, meno frequentemente, sviluppare il cancro allo stomaco. Pertanto, alcuni pazienti hanno bisogno di più di un ciclo di farmaci per uccidere i batteri H. pylori . La terapia con bismuto quadruplo è uno dei numerosi trattamenti usati quando il trattamento iniziale non funziona – una strategia chiamata terapia di “salvataggio” o terapia di “salvataggio”. Durante il secondo ciclo di medicine, il medico prescrive antibiotici diversi da quelli usati nel primo round. Tuttavia, amoxicillina può essere riutilizzata per trattare l’infezione da H. pylori poiché la resistenza a questo antibiotico è rara.

Gli antiacidi o il latte possono curare l’ulcera peptica?

Un antiacido può far temporaneamente scomparire il dolore dell’ulcera, ma non uccide H. pylori . Le persone che vengono curate per un’ulcera da H. pylori devono consultare il proprio medico prima di assumere antiacidi. Alcuni antibiotici che vengono utilizzati per uccidere H. pylori potrebbero non funzionare in modo efficace se combinati con un antiacido.

Le persone normalmente pensavano che bere latte aiutava a guarire le ulcere peptiche. I medici oggi sanno che, anche se il latte può aiutare a sentirsi una breve ulcera sollievo, aumenta anche l’acidità di stomaco potrebbe peggiorare l’ulcera. I pazienti dovrebbero parlare con il loro medico di bere latte mentre l’ulcera sta guarendo.

L’ infezione da H. pylori può essere prevenuta ?

Nessuno sa con certezza come si diffonde H. pylori , quindi la prevenzione è complicata. I ricercatori stanno cercando di ottenere un vaccino per prevenire e persino curare l’infezione da H. pylori . Per aiutare a prevenire l’infezione, i medici raccomandano alle persone di farlo

  • lavarsi le mani con acqua e sapone dopo aver usato il bagno e prima di mangiare
  • mangiare cibi che sono stati accuratamente lavati e cotti correttamente
  • bere acqua da una fonte sana e pulita

Punti da ricordare

  • Un’ulcera peptica è una piaga sul rivestimento dello stomaco o del duodeno.
  • La maggior parte delle ulcere peptiche sono causate da H. pylori . Un’altra causa comune è l’uso di FANS, come l’aspirina e l’ibuprofene.
  • Né lo stress né il cibo piccante causano le ulcere. Tuttavia, fumare e bere bevande alcoliche può peggiorare le ulcere e impedire loro di guarire.
  • disturbi addominali delle ulcere peptiche
    – è un dolore sordo o bruciore
    – si verifica quando lo stomaco è vuoto tra i pasti o di notte
    – si può brevemente sostituito da mangiare cibo, nel caso di ulcere duodenali, o prendendo antiacidi, in entrambi i tipi di ulcere peptiche
    – può durare da minuti a ore
    – va e viene per diversi giorni o settimane
  • Una combinazione di antibiotici con farmaci che riducono l’acido è il più efficace per le ulcere peptiche dovuti a H. pylori.
  • È necessario sottoporsi a esami medici dopo il trattamento per accertarsi che l’infezione da H. pylori sia scomparsa.
  • Per aiutare a prevenire l’infezione di H. pylori , la gente dovrebbe
    – lavarsi le mani dopo aver usato il bagno e prima di mangiare
    – mangiare cibo che è stato adeguatamente preparato
    – acqua potabile da una fonte sana e pulita