Problemi della prostata | Ipertrofia della prostata

Problemi della prostata

Qual è la prostata?

La prostata fa parte degli organi riproduttivi dell’uomo. Ha le dimensioni di una noce e circonda l’uretra, il tubo situato appena sotto la vescica.

L’uretra ha due funzioni. Il primo è quello di passare l’urina dalla vescica durante la minzione. Il secondo è passare lo sperma durante l’orgasmo sessuale o l’eiaculazione. Lo sperma è una miscela di sperma e fluido prodotto nella prostata.

Quali sono I problemi della prostata?

Negli uomini di età inferiore ai 50 anni, il problema più comune della prostata è la prostatite.

Negli uomini di età superiore ai 50 anni, il problema più comune della prostata è l’ingrossamento della prostata. Questa condizione è anche nota come iperplasia prostatica benigna (iperplasia prostatica benigna o BPH). Gli uomini più anziani sono anche a rischio di sviluppare il cancro alla prostata, ma questa malattia è molto meno comune di BPH.

Cos’è la prostatite?

Prostatite significa possibile infiammazione o irritazione della prostata. Se hai la prostatite, potresti avere uno o più dei seguenti sintomi:

  • bruciore durante la minzione
  • desiderio di urinare più spesso
  • febbre
  • stanchezza

L’infiammazione di qualsiasi parte del corpo è di solito un segno che il corpo sta combattendo i germi o la riparazione di un infortunio. Alcuni tipi di prostatite sono causati da batteri, che sono microrganismi che possono causare infezioni o malattie. Se hai la prostatite batterica, il medico può vedere i batteri esaminando un campione di urina al microscopio. Successivamente, il medico può darti un antibiotico, un medicinale che distrugge i batteri.

I medici di solito non trovano batteri negli uomini con prostatite. Se hai problemi urinari, il medico cercherà altre possibili cause, come un calcolo renale o un cancro.

Se non vengono trovate altre cause, il medico può stabilire di avere una condizione chiamata prostatite non batterica.

Potrebbe essere necessario lavorare con il medico per scegliere il trattamento migliore per te. Può aiutare a cambiare la dieta o fare bagni caldi. Il medico può prescriverti un medicinale chiamato alfa bloccante per rilassare il tessuto muscolare nella prostata. Non esiste un’unica soluzione efficace per tutti coloro che hanno questa condizione.

Che cos’è una prostata ingrossata o BPH?

Se sei un uomo, hai più di 50 anni e hai iniziato a avere difficoltà a urinare, questo potrebbe essere dovuto ad una prostata ingrossata o BPH. Mentre gli uomini invecchiano, la prostata continua a crescere. Mentre cresce, preme l’uretra. Quando l’urina passa dalla vescica attraverso l’uretra, la pressione causata dalla prostata ingrossata potrebbe influenzare il controllo della vescica.

Se hai BPH, potresti avere uno o più dei seguenti problemi:

  • Un bisogno frequente e urgente di urinare. Potrebbe essere necessario alzarsi più volte di notte per andare in bagno.
  • Difficoltà a iniziare il flusso di urina. Anche se senti di dover andare urgentemente in bagno, hai difficoltà a iniziare a urinare.
  • Un flusso di urina debole
  • Una piccola quantità di urina ogni volta che vai in bagno.
  • La sensazione che tu debba ancora urinare di più, anche se hai appena urinato.
  • Gocciolamento di urina
  • Piccole quantità di sangue nelle urine.

Potresti a malapena capire che hai uno o due di questi sintomi, o potresti sentire che i problemi di minzione controllano la tua vita.

L’BPH è un segno di cancro?

No. È vero che alcuni uomini che hanno il cancro alla prostata hanno anche BPH, ma ciò non significa che le due condizioni siano sempre correlate. La maggior parte degli uomini con BPH non sviluppa il cancro alla prostata. Tuttavia, poiché i sintomi iniziali sono gli stessi in entrambe le condizioni, è necessario consultare il medico per valutare questi sintomi.

L’BPH è una malattia grave?

L’BPH da solo non è una malattia grave, a meno che i sintomi non siano così fastidiosi da non ti permette di godere la vita. Ma BPH può portare a seri problemi. Uno di questi è l’infezione del tratto urinario.

Se non riesci a urinare, dovresti consultare immediatamente un medico. A volte questo accade improvvisamente quando gli uomini prendono un’allergia da banco o una medicina fredda.

In rare occasioni, l’BPH e i problemi costanti che provoca durante la minzione possono causare danni ai reni.

Che test farà il dottore?

Numerosi test aiutano il medico a identificare il problema e a scegliere il trattamento migliore.

  • Tocco rettale In generale, questo test è il primo test che viene eseguito. Il medico inserisce un dito guantato nel retto e palpa la prostata, che si trova direttamente di fronte al retto. Questo test dà al medico un’idea generale delle dimensioni e delle condizioni della prostata.
  • Esame del sangue Il medico potrebbe voler eseguire un esame del sangue per rilevare l’antigene prostatico specifico (PSA). Un alto livello di PSA può essere un segno di cancro alla prostata. Tuttavia, questo test non è infallibile. Molti uomini con alti livelli di PSA non hanno il cancro alla prostata.
  • Immagini radiografiche Il medico potrebbe voler prendere una radiografia o un’ecografia della prostata. Il pielogramma endovenoso (IVP) è una radiografia del tratto urinario. Per l’IVP, un colorante a contrasto viene iniettato in una vena. Quindi, quando la tintura lascia il sangue ed entra nelle urine, può essere vista sulla radiografia. Nell’ecografia rettale, una sonda, o catetere, viene inserita nel retto per inviare onde sonore che rimbalzano sulla prostata.
  • Uroflussometria. Potrebbe essere richiesto di urinare all’interno di un dispositivo speciale che misura la velocità con cui scorre l’urina. Un flusso ridotto può indicare BPH.
  • Cistoscopia. Un altro modo per identificare un problema dall’interno è usare un cistoscopio. Il cistoscopio è un tubo sottile che ha le lenti come un microscopio. Il tubo viene inserito nella vescica attraverso l’uretra mentre il medico guarda attraverso il cistoscopio.

Come viene trattato BPH?

Ci sono diversi trattamenti disponibili. Collabora con il medico per scegliere il trattamento migliore per te.

  • Sorveglianza prevista Se i sintomi non ti infastidiscono troppo, puoi decidere di vivere con loro invece di prendere pillole ogni giorno o avere un intervento chirurgico. Ma dovresti sottoporti a controlli regolari per assicurarti che le tue condizioni non peggiorino. Se si opta per l’aspettativa protetta, si può essere pronti a scegliere un trattamento non appena ne ha bisogno.
  • Farmaci. Negli ultimi anni, gli scienziati hanno sviluppato diversi farmaci per ridurre o rilassare le dimensioni della prostata, in modo da non ostruire l’apertura della vescica.
  • Trattamento con la chirurgia Puoi fare un intervento chirurgico per rimuovere un pezzo di prostata attraverso l’uretra o aprire un intervento chirurgico. In chirurgia aperta, è necessario tagliare la pelle sopra la base del pene. Il medico può raccomandare un intervento chirurgico aperto se la prostata è molto grande. L’intervento più comune è chiamato resezione transuretrale della prostata (TURP). Nel TURP, il chirurgo inserisce un tubo sottile attraverso l’uretra e osserva l’area con un cistoscopio mentre rimuove i pezzi della prostata con un’ansa di filo. Sia la TURP che la chirurgia aperta richiedono l’anestesia generale e il ricovero in ospedale.
  • Procedure non chirurgiche Sono stati sviluppati diversi strumenti che consentono al medico di rimuovere parti della prostata durante una procedura non chirurgica. In generale, queste procedure possono essere eseguite in una clinica o in un ospedale senza che il paziente debba essere ricoverato in ospedale. Le procedure sono eseguite transuretralmente. Ciò significa che il medico raggiunge l’area attraverso l’uretra. Il medico usa tubi sottili posti attraverso l’uretra per fornire calore controllato a piccole aree della prostata.Un gel (unguento) può essere applicato all’uretra per evitare dolore o fastidio. Non è necessario somministrare farmaci per intorpidire il paziente. Diverse procedure transuretrali sono utilizzate per il trattamento dell’BPH:
    • Vaporizzazione Fotoselettiva della prostata (PVP): distrugge l’eccesso di tessuto prostatico che interferisce con il rilascio di urina dal corpo, mediante un raggio laser controllato all’interno della prostata.
    • Incisione transuretrale della prostata (TURP): allarga l’uretra facendo piccoli tagli nel collo della vescica, dove l’uretra si unisce alla vescica e nella stessa ghiandola prostatica.
    • Termoterapia a microonde transuretrale (TURT): distrugge il tessuto prostatico in eccesso usando una sonda nell’uretra per somministrare le microonde.
    • Ablazione dell’ago transuretrale (TURP): distrugge il tessuto in eccesso nella prostata con calore prodotto elettromagneticamente quando si utilizza un dispositivo aghiforme nell’uretra.

La TURP è uguale alla rimozione della prostata?

No. TURP e altre procedure per BPH rimuovere abbastanza tessuto per alleviare l’ostruzione urinaria. In alcuni casi, la prostata può continuare a crescere e i problemi urinari si ripresentano. Dovresti continuare a sottoporti alla prostata una volta all’anno, anche dopo un intervento chirurgico, per essere sicuro che non ci sia sviluppo di BPH o cancro alla prostata.

 

La procedura per rimuovere l’intera prostata è chiamata prostatectomia. Solitamente viene fatto solo per fermare la diffusione del cancro alla prostata.

Quali sono gli effetti collaterali dei trattamenti alla prostata?

La chirurgia per BPH può avere un effetto temporaneo sulla funzione sessuale. La maggior parte degli uomini recupera la piena funzione sessuale un anno dopo l’intervento. L’esatto tempo di recupero dipende dal tipo di intervento chirurgico e da quanto tempo i sintomi sono stati presenti prima dell’intervento chirurgico. Dopo il TURP, alcuni uomini non ricevono sperma dal pene durante l’orgasmo. Invece di uscire attraverso il pene, lo sperma torna alla vescica, questo è noto come eiaculazione retrograda. A volte questa condizione può essere trattata con un farmaco che aiuta a mantenere la vescica chiusa. Un operatore sanitario specializzato in problemi di infertilità può essere in grado di aiutare se l’eiaculazione retrograda è un problema per le coppie che cercano di concepire.

Se hai un problema dopo il trattamento per una condizione della prostata, parla con il tuo medico o l’infermiere. Possono essere trattati problemi di erezione e mancanza di controllo della vescica. È molto probabile che tu possa ricevere aiuto.

Se la prostata viene completamente rimossa per fermare il cancro, è più probabile che abbia problemi sessuali di lunga durata e il controllo della vescica, come la perdita di urina. Il medico può utilizzare una tecnica chirurgica che preserva i nervi che circondano la prostata. In questo modo puoi riacquistare più facilmente il controllo della vescica e la funzione sessuale. Questa tecnica non può essere utilizzata in tutti gli uomini, ma la maggior parte degli uomini può essere aiutata usando altri trattamenti medici.

Quali sono le prove cliniche e sarebbero una buona opzione per te?

Gli studi clinici fanno parte della ricerca clinica e alla base di tutti i progressi della medicina. Gli studi clinici cercano nuovi modi per prevenire, rilevare o curare le malattie. I ricercatori usano anche le sperimentazioni cliniche per studiare altri aspetti della cura clinica, come il modo di migliorare la qualità della vita delle persone affette da malattie croniche.