Le prime ore della vita del tuo bambino

 

Le prime ore della vita del tuo bambino

Dopo mesi di attesa, il tuo bambino è finalmente arrivato ! Le donne incinte spesso trascorrono molto tempo a prevedere il travaglio, non pensano né sanno cosa può succedere nelle prime ore dopo il parto. Continua a leggere per essere pronta quando si tratta di legare con il tuo nuovo tesoro.

 

Come sembrano i neonati

Potresti essere sorpresa dal modo in cui i bambini guardano quando sono appena nati. Se hai avuto un parto vaginale , il tuo bambino viene in questo mondo attraverso un canale stretto e pieno di ossa. Non è strano che i bambini nascano blu, lividi e deformati. Possono avere un orecchio piegato. Il tuo bambino potrebbe avere i capelli in testa o essere calvo. Può anche avere uno strato denso, gelatinoso e biancastro, che protegge la pelle nell’utero . Questo scomparirà durante il primo bagno.

Una volta che il bambino è tra le tue braccia, i tuoi occhi andranno direttamente ai suoi occhi. La maggior parte dei neonati apre gli occhi non appena nascono. All’inizio, gli occhi saranno marrone o grigio bluastro. Quando osservi il tuo bambino, potresti notare che la sua faccia è un po ‘gonfia. Si può notare che ci sono piccoli urti bianchi nella bocca o sulla lingua. È possibile che il tuo bambino sia molto rugoso. Alcuni bambini, in particolare i bambini prematuri, sono coperti da morbidi capelli fini che scompariranno in un paio di settimane. La pelle del bambino può presentare segni, macchie o eruzioni di colore diverso; Potrà avere unghie lunghe. Potresti anche notare che il seno e il pene o la vulva del bambino sono un po ‘gonfie.

Il modo in cui il bambino sembra cambierà giorno per giorno e molti dei segni di nascita iniziali scompariranno nel tempo. Se hai dubbi su qualcosa che vedi, consulta il tuo medico. Dopo poche settimane, il neonato sarà sempre più simile al bambino che hai immaginato nei tuoi sogni.

Il legame con il tuo bambino

Trascorrere del tempo con il tuo bambino in quelle prime ore di vita è qualcosa di molto speciale. Mentre sei stanca , il tuo bambino potrebbe essere abbastanza sveglio dopo la nascita. Coccola la pelle con la pelle Fammi sapere la tua voce e studia la tua faccia. Il bambino può vedere fino a circa due metri di distanza. Potresti notare che allunghi le braccia se qualcuno accende una luce o emette un rumore improvviso. Questa è chiamata risposta allo startle. Anche i bambini nascono con i riflessi della soggezione e dell’aspirazione. Metti le dita sul palmo della bambina e osserva come lui sa come stringere. Alimentalo quando mostra segni di fame.

Assistenza medica per il neonato

Subito dopo la nascita, i bambini hanno bisogno di molti test e procedure importanti per garantire la loro salute. Alcuni sono addirittura richiesti dalla legge. Ma finché il bambino è sano, tutto può aspettare almeno un’ora, tranne il test di Apgar. Il ritardo nell’assistenza medica preserverà i preziosi primi momenti della vita che tu e il tuo partner condividerete con il bambino. Un bambino che non è stato esaminato e pizzicato può essere più disposto ad essere allattato e coccolato. Pertanto, prima della consegna, parlare con il medico o l’ostetrica per ritardare iniezioni, farmaci e test. Allo stesso tempo, non dare per scontato che “qualcuno si prenderà cura di tutto”. Come madre, hai la responsabilità di assicurarti che il bambino riceva tempestivamente sia i vaccini sia i test necessari e corrispondenti.

I seguenti test e procedure sono raccomandati o richiesti nella maggior parte degli ospedali negli Stati Uniti:

Test di Apgar

Il test Apgar è un modo rapido per i medici di sapere se il bambino è sano o se ha bisogno di ulteriore assistenza medica. I test di Apgar vengono generalmente eseguiti due volte: un minuto dopo la nascita e ancora cinque minuti dopo la nascita. Medici e infermieri analizzano cinque segni delle condizioni del bambino. Sono:

  • Ritmo cardiaco
  • respirazione
  • Attività e tono muscolare
  • mette in evidenza
  • Colore della pelle

I punteggi di Apgar vanno da zero a 10. Un bambino che ha un punteggio di sette o più è considerato molto sano. Anche se un punteggio inferiore non significa sempre che qualcosa non va. I bambini perfettamente sani di solito hanno punteggi bassi di Apgar nel primo minuto di vita.

In più del 98% dei casi, il punteggio di Apgar raggiunge i sette dopo cinque minuti di vita. Quando non lo fa, il bambino ha bisogno di cure mediche e monitoraggio rigoroso.

Cure oftalmologiche

Colliri o unguenti possono essere applicati al bambino per prevenire infezioni agli occhi che possono essere contratte durante il parto. Le infezioni sessualmente trasmesse (IST), tra cui la gonorrea e la clamidia , sono una delle principali cause di infezioni oculari nei neonati. Queste infezioni possono causare cecità se non trattate.

I farmaci usati possono bruciare o offuscare la vista del bambino. Pertanto, potresti posticipare un po ‘questo trattamento.

Alcuni genitori si chiedono se questo trattamento sia veramente necessario. Molte donne a basso rischio di avere una MST non vogliono che i loro neonati ricevano trattamenti oculistici. Ma non ci sono prove che suggeriscano che questo farmaco danneggi il bambino.

È importante tenere a mente che anche le donne in gravidanza che hanno risultati negativi con STD possono contrarre un’infezione al momento della consegna. Inoltre, la maggior parte delle donne che hanno la gonorrea o la clamidia non lo sanno perché non hanno sintomi.

Iniezione di vitamina K

I Pediatri raccomandano che tutti i neonati ricevano un’iniezione di vitamina K nella parte superiore della gamba. I neonati di solito hanno bassi livelli di vitamina K nel corpo. Questa vitamina è necessaria per il coagulo del sangue. Bassi livelli di vitamina K possono causare un raro, ma grave, problema di emorragia. La ricerca mostra che le iniezioni di vitamina K prevengono il sanguinamento pericoloso nei neonati.

È probabile che i bambini sentano dolore quando viene somministrata l’iniezione. Anche se, più tardi, i bambini non sembrano avere alcun disagio. Dal momento che può essere scomodo per il bambino, potresti posticipare questa iniezione un po ‘.

Test di screening metabolico per i neonati

Medici o infermieri perforano il tallone del bambino per prelevare un piccolo campione di sangue. Usano questo sangue per rilevare molte malattie. Tutti i bambini dovrebbero essere esaminati, poiché alcuni bambini potrebbero sembrare sani e avere un raro problema di salute. Un esame del sangue è l’unico modo per scoprire questi problemi. Se vengono scoperti immediatamente, è possibile prevenire gravi problemi come disabilità dello sviluppo, danni agli organi, cecità e persino la morte , fare test neonati per fenilchetonuria (FCU), ipotiroidismo , galattosemia anemia falciforme . Tuttavia, molti paese eseguono test di routine per rilevare fino a 30 diverse malattie. March of Dimes raccomanda a tutti i neonati di sottoporsi a test per rilevare almeno 29 malattie.

Puoi scoprire quali test sono offerti nel tuo paesi contattando l’ufficio sanitario o il programma di screening per i neonati.

Audizione

La maggior parte dei bambini ha un test dell’udito subito dopo la nascita, di solito prima che escano dall’ospedale. Cuffie o microfoni molto piccoli sono usati per vedere come il bambino reagisce ai suoni. Tutti i neonati hanno bisogno di un test dell’udito perché i difetti dell’udito non sono rari e la perdita dell’udito può essere difficile da rilevare nei neonati e nei bambini. Quando i problemi vengono rilevati in anticipo, i bambini possono ricevere i servizi di cui hanno bisogno in una fase iniziale. Ciò potrebbe impedire ritardi nella parola, nella lingua e nel ragionamento. Chiedete all’ospedale , il vostro bambino di avere dei test dell’udito appena nati.

Vaccino contro l’epatite B

Tutti i neonati ricevono un vaccino per proteggerli dal virus dell’epatite B (HBV) prima di lasciare l’ospedale. Sfortunatamente, 1 su 5 bambini a rischio di infezione da HBV lascia l’ospedale senza ricevere il vaccino o il trattamento per i neonati la cui protezione è dimostrata anche se i bambini erano esposti all’HBV alla nascita. L’HBV può causare un’infezione cronica, gravi danni al fegato e persino la morte.

Il vaccino contro l’epatite B (HepB) è una serie di tre diverse iniezioni. si raccomanda che tutti i neonati ricevono la prima iniezione HepB prima di lasciare l’ospedale. Se la madre ha l’HBV, il bambino deve anche ricevere un vaccino HBIg entro 12 ore dalla nascita. La seconda iniezione di HepB deve essere somministrata uno o due mesi dopo la nascita. La terza iniezione di HepB deve essere somministrata dopo 24 settimane di vita e prima di 18 mesi.

Controllo completo

Poco dopo la consegna, anche i medici o gli infermieri:

  • Registra il peso, l’altezza e misura la testa del neonato.
  • Prendono la temperatura del bambino.
  • Registrano la frequenza cardiaca e la respirazione del bambino.
  • Bagnano il bambino e puliscono il cordone ombelicale .

Recupero dopo la nascita

In questo momento ti dedichi esclusivamente alla cura del tuo nuovo bambino. Ma le madri che hanno appena partorito devono anche prendersi cura del loro corpo dopo il parto e durante il periodo dell’allattamento al seno. Questo ti aiuterà a ritrovare energia e vigore. Quando ti prendi cura di te stesso, sei in grado di fornire una migliore assistenza al tuo bambino e goderne di più.

riposo

I primi giorni a casa dopo il parto le madri devono riposare e guarire sia fisicamente che emotivamente. Devi dedicare tutta la tua energia a te stesso e conoscere il tuo nuovo bambino. Anche se probabilmente sei molto felice e molti familiari e amici vogliono visitare, cerca di limitare il numero di visite e cerca di riposare il più possibile. Non fingere di avere la tua casa in perfette condizioni. Noterai che tutto ciò che fai è mangiare, dormire e prendersi cura del tuo bambino. Ed è perfettamente normale. Prova a trovare il tuo ritmo dal primo giorno in cui torni a casa. Prova a sdraiarti o a sonnecchiare mentre il piccolo dorme. Non cercare di fare troppe attività in casa. Lascia che gli altri ti aiutino e non aver paura di chiedere aiuto per la pulizia, il bucato, il cibo o la cura del bambino.

Cambiamenti fisici

Dopo che il bambino è nato, il medico ti parlerà di ciò che sperimenterai mentre il tuo corpo inizia a riprendersi.

  • Avrai uno scarico vaginale chiamato lochiaÈ il tessuto e il sangue che coprivano l’ utero durante la gravidanza. All’inizio è abbondante e di colore rosso intenso e presto diminuisce in quantità e intensità del colore fino a scomparire dopo settimane.
  • Potresti anche avere gonfiore alle gambe e ai piedi. È possibile ridurre il gonfiore mantenendo i piedi il più a lungo possibile.
  • Probabilmente hai stitichezza. Prova a bere molta acqua e mangiare frutta e verdura fresca.
  • È comune avere dolori simili ai crampi mestruali, specialmente se si sta allattando al seno. Il latte materno inizierà a cadere tra il terzo e il sesto giorno dopo il parto. Anche se non allatti al seno, potresti notare che il latte cade dai capezzoli e ha una sensazione di fastidio come se il seno fosse caricato.
  • Seguire le istruzioni del medico per quanto riguarda il livello di attività che è possibile eseguire durante le settimane seguenti, come camminare o salire le scale.

Nel consulto che fai dopo sei settimane dalla nascita, il medico controllerà la tua guarigione. Chiedigli quando puoi riprendere le normali attività e i piani di alimentazione e allenamento fisico che ti aiuteranno a tornare al tuo peso sano. Chiedete anche al vostro dottore sui rapporti sessuali e l’uso di contraccettivi. Il tuo periodo mestruale può tornare tra sei e otto settimane, o prima se non stai allattando al seno. Se stai allattando al seno, potresti non avere un periodo mestruale per diversi mesi. Tuttavia, l’uso di un metodo contraccettivo affidabile è l’opzione migliore per evitare di rimanere incinta finché non si desidera avere un altro bambino.

Alcune donne iniziano ad avere problemi alla tiroide durante il primo anno dopo il parto. Questo è chiamato postpartum Di solito inizia con una foto di ipertiroidismo che dura da due a quattro mesi. La maggior parte delle donne ha sintomi di scarsa attività tiroidea che possono durare fino a un anno. I problemi alla tiroide sono facili da ignorare poiché molti sintomi come affaticamento, disturbi del sonno, mancanza di energia e cambiamenti di peso sono comuni dopo aver avuto un bambino. Consultare il proprio medico se si hanno sintomi che non vanno via. Una tiroide underactive deve essere trattata. Nella maggior parte dei casi, la tiroide ritorna al normale funzionamento quando viene curata. Ma alcune donne sviluppano una malattia cronica della tiroide sottoattiva, nota come malattia di Hashimoto, che ha bisogno di cure per tutta la vita.

Recupero della figura e peso sano

Sia la gravidanza che il parto possono influenzare il corpo di una donna. Dopo il parto, perderai circa 4 o 5 kg immediatamente e un po ‘di più man mano che i livelli di liquidi corporei diminuiranno. Non fingere o cercare di perdere il peso aggiuntivo che hai acquisito durante la gravidanza immediatamente. La graduale perdita di peso dopo diversi mesi è il modo più sicuro, soprattutto se si sta allattando al seno. Le madri che allattano possono perdere una quantità moderata di peso senza interferire con la produzione di latte o la crescita del bambino.

Forse hai solo bisogno di un piano alimentare sano e di un regolare allenamento fisico per recuperare un peso sano. Se non si perde peso o se si perde peso molto lentamente, ridurre l’assunzione di cibo con zuccheri aggiunti e grassi come bibite, dolci, cibi fritti, carni grasse e alcol. Ricorda che le madri che allattano dovrebbero evitare di bere bevande alcoliche. Eliminando gli alimenti extra puoi scegliere pasti sani ed equilibrati che manterranno il tuo livello di energia alto e ti forniranno i nutrienti necessari a te e al tuo bambino per godere di buona salute. Assicurati di consultare il medico prima di iniziare qualsiasi tipo di dieta o piano di esercizi.

Sensazione di tristezza

Dopo il parto è possibile che tu ti senta triste, sopraffatta e voglia di piangere per alcuni giorni. Molte madri che hanno appena partorito sentono “tristezza postpartum”. I cambiamenti ormonali , l’ansia per la cura del bambino e la mancanza di sonno influenzano le tue emozioni.

Abbi pazienza con te stesso. Queste sensazioni sono normali e di solito scompaiono rapidamente. Ma se quella sensazione di tristezza dura più di due settimane, consulta il tuo dottore. Non aspettare la consultazione dopo la consegna per farlo. Potresti avere una condizione acuta ma curabile nota come depressione postpartum . La depressione postpartum può verificarsi in qualsiasi momento durante il primo anno dopo il parto.

I segni della depressione postpartum sono:

  • Sensazione di impazienza o irritabilità
  • Sentirsi triste, depresso o piangere molto
  • Sentirsi privi di energia
  • Ha mal di testa, dolori al petto, palpitazioni (i battiti del cuore accelerano e a volte si sentono come se si fermassero), intorpidimento o iperventilazione (respirazione rapida e superficiale)
  • Non essere in grado di dormire, essere molto stanco o entrambi
  • Non essere in grado di mangiare e perdere peso
  • Eccesso di cibo e aumento di peso
  • Difficoltà a concentrarsi, prendere decisioni e ricordare le cose
  • Essere troppo preoccupato per il bambino
  • Non provo interesse per il bambino
  • Sentirsi colpevole e inutile
  • Non avere interesse o godere di attività come il sesso e la vita sociale
  • Pensa a farti male o ferire il tuo bambino

Alcune donne non dicono a nessuno di questi sintomi perché si sentono in imbarazzo o colpevoli di avere questi sentimenti in un momento in cui tutti pensano che dovrebbero essere felici. Non lasciare che questo accada a te ! La depressione postpartum può rendere difficile prendersi cura del bambino. I neonati le cui madri soffrono di depressione postpartum possono avere ritardi nell’apprendimento e nella conversazione. Possono avere problemi nella creazione di legami affettivi. Il tuo medico può aiutarti a sentirti meglio e puoi goderti il ​​tuo bambino appena nato. La depressione postpartum può essere trattata con terapia e / o farmaci. Scopri di più sulla depressione postpartum nella nostra sezione Depressione durante e dopo la gravidanza, scheda informativa .

Una recente ricerca rivela che 1 su 10 uomini che sono appena diventati genitori possono soffrire di depressione durante o dopo la gravidanza. Anche se è necessario avere più ricerca, il fatto di avere la depressione rende più difficile essere un buon padre e può influenzare lo sviluppo del bambino. Questa depressione può anche essere correlata alla depressione della madre. Gli uomini che sono nella dolce attesa o che sono appena diventati genitori e hanno problemi emotivi o sintomi di depressione dovrebbero consultare il medico. La depressione è una malattia trattabile.

Cura e sicurezza del neonato

Se questo è il tuo primo bambino, potresti preoccuparti di non essere pronta a prendersi cura di un neonato. Non sei sola Molti nuovi genitori sentono di non essere pronti quando è il momento di portare i loro bambini dall’ospedale a casa. Puoi seguire alcuni passaggi che ti aiuteranno a prepararti per la transizione a casa.

Cura del neonato

Prendere una classe di cure neonatali durante la gravidanza può prepararti quando arriverà il momento. Anche se nutrire e cambiare pannolini per una bambola non è esattamente la stessa cosa. Durante la tua permanenza in ospedale, chiedi aiuto agli infermieri con le cure di base per il tuo bambino. Non esitare a chiedere all’infermiera di mostrarti come fare qualcosa più di una volta ! Ricorda: la pratica rende perfetti. Prima di essere dimessa, assicurati – insieme al tuo partner – di avere familiarità con queste cure basilari per i neonati:

  • Tenendo il neonato, questo include come sostenere il collo del tuo bambino
  • Cambia i pannolini al tuo bambino
  • Fai il bagno al tuo bambino
  • Vesti il ​​tuo bambino
  • Avvolgi il tuo bambino
  • Nutri e rutti il ​​tuo bambino
  • Pulire il cordone ombelicale
  • Prendersi cura di una circoncisione
  • Usa una siringa di aspirazione per pulire le narici del tuo bambino
  • Porta la temperatura a un neonato
  • Suggerimenti per alleviare il bambino

Prima di lasciare l’ospedale, vedi se ci sono infermieri o operatori sanitari che fanno visite a domicilio. Molti nuovi genitori ringraziano qualcuno per aver contattato loro e il loro bambino pochi giorni dopo il loro ritorno a casa. Se stai allattando al seno, chiedi se un consulente per l’allattamento può andare a casa tua per fornire ulteriore assistenza e altre risorse nella tua comunità, come i gruppi di supporto.

Molti nuovi genitori accolgono anche l’aiuto di un familiare o di un amico che ha vissuto l’esperienza. Avere un compagno che può stare con te per qualche giorno può darti la sicurezza di provare a farlo da solo nelle prossime settimane. Cerca di organizzarlo prima della consegna.

La prima consultazione con il medico del tuo bambino è un’altra buona occasione per porre domande sulla cura del bambino che potresti avere. Chiedi quali sono i motivi per chiamare il medico. Chiedete anche di quali vaccini ha bisogno il tuo bambino e quando. I bambini e i bambini hanno bisogno di vaccini perché proteggono dalle malattie che possono verificarsi in tenera età e possono essere molto pericolosi durante l’infanzia. Questo include le malattie rare e quelle più comuni, come l’influenza.

Sindrome della morte infantile improvvisa (SIDS)

I Pediatri raccomandano di mettere i bambini sulle loro spalle a dormire per ridurre il rischio di sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS), detta anche “morte per culla”. SIDS è la morte improvvisa senza motivo di un bambino di età inferiore a 1 anno. Mentre non c’è modo di sapere quali bambini possono morire da SIDS, ci sono alcune cose che puoi fare per rendere il tuo bambino più sicuro:

  • Metti sempre il bambino sulla schiena per dormire, anche durante il pisolino. Questa è la posizione più sicura per un bambino sano per ridurre i rischi di SIDS.
  • Metti il ​​tuo bambino su un materasso rigido, come quelli con culle approvate per la sicurezza. La ricerca dimostra che la posa del bambino su materassi morbidi, divani, cuscini per divani, materassi ad acqua, pelli di pecora o altre superfici morbide aumenta il rischio di SIDS.
  • Rimuove gli oggetti morbidi, imbottiti e sfusi dal letto e i giocattoli ripieni dall’area in cui il bambino dorme. Assicurati che cuscini, trapunte, peluche e altri oggetti morbidi siano lontani dall’area in cui il bambino dorme.
  • Non usare cuscini di posizionamento per neonati. Usare un posizionatore per tenere il bambino sulla schiena o sul lato prima di coricarsi è pericoloso e non necessario.
  • Assicurati che coloro che si prendono cura del bambino sappiano come metterlo a dormire e conoscere i pericoli degli elementi del letto morbido. Parla con i fornitori di assistenza all’infanzia, i nonni, le tate e tutti coloro che si prendono cura del rischio di SIDS. Ricorda: ogni momento del sonno è importante.
  • Assicurati che il viso e la testa del tuo bambino siano scoperti mentre dormi. Tenere coperte e altri cappotti lontano dalla bocca e dal naso del bambino. Il modo migliore per farlo è quello di vestire il bambino con indumenti da notte in modo da non dover usare altri cappotti per coprirlo. Se usi una coperta o un altro cappotto, assicurati che i piedi del bambino siano sul fondo della culla, che la coperta non copra al di fuori del suo petto e che sia infilata nella parte inferiore del materasso della culla.
  • Non lasciarli fumare intorno al tuo bambino. Non fumare prima o dopo la nascita del tuo bambino e assicurati che nessuno fumi in tua presenza.
  • Non lasciare che il tuo bambino si scaldi troppo mentre dorme. Tieni al caldo il tuo bambino mentre dormi, ma non troppo. La stanza del bambino dovrebbe essere ad una temperatura che sia confortevole per un adulto. Troppi strati di vestiti o coperte possono avvolgere troppo il bambino.

Alcune madri si preoccupano se il bambino si gira durante la notte. Tuttavia, nel momento in cui il bambino può girarsi da solo, il rischio di SIDS è molto più basso. Durante il periodo di maggior rischio, tra i 2 ei 4 mesi di età, la maggior parte dei bambini non possono rotolare e sdraiarsi a faccia in giù.

Torna a rimanere incinta

In questo momento, avere un altro bambino potrebbe essere l’ultima cosa che hai in mente. Ma rimanere incinta troppo presto dopo il parto può essere rischioso per te e il tuo bambino. Rimanere incinta di nuovo entro un anno dal parto aumenta le possibilità che il bambino nascerà prematuramente. I bambini nati prematuramente possono avere problemi di salute.

È importante che pianifichi la tua prossima gravidanza se vuoi più bambini o come prevenire la gravidanza se non vuoi. Spaziare le gravidanze con una differenza di almeno 12 mesi darà al tuo corpo il tempo di riprendersi completamente. Nel frattempo, l’uso di contraccezione affidabile è il modo migliore per prevenire la gravidanza fino a quando non decidi quando e se vuoi avere un altro bambino.

Le donne che hanno appena partorito devono aspettare tre settimane prima di usare i contraccettivi contenenti estrogeni e progestinici. Questo include la pillola, il cerotto e l’anello intravaginale. L’uso di questi metodi nelle prime settimane di parto aumenta il rischio di avere pericolosi coaguli di sangue. Attendere sei settimane per utilizzare i contraccettivi di estrogeni e progestinici se si ha un parto cesareo o se si hanno altri fattori di rischio per i coaguli di sangue. Questi fattori di rischio includono l’obesità, una storia di coaguli di sangue, fumo o preeclampsia.

Le donne hanno molte buone opzioni per i metodi contraccettivi dopo il parto. Tieni presente che l’allattamento al seno da solo non è un metodo infallibile per prevenire la gravidanza. Parlate con il vostro medico delle opzioni contraccettive.

Badanti e assistenza all’infanzia

Trovare la persona giusta per prendersi cura del proprio bambino può essere un compito difficile e stressante. I nostri consigli e risorse possono aiutarti.

Come scegliere e utilizzare il servizio di una bambinaia

Pianificare il tempo che trascorrerai lontano dal tuo bambino significa che dovrai trovare una tata di fiducia per prendersi cura di lui come faresti. Potrebbe sembrare impossibile. Ma sapere quali sono le qualità di cui hai bisogno in una babysitter ti aiuterà a trovare la persona migliore per prendersi cura di tuo figlio. Womenshealth.gov consiglia di seguire i passaggi descritti di seguito in modo che la nuova tata ti conosca, conosca il tuo bambino e anche la tua casa.

Come scegliere e utilizzare il servizio di una bambinaia

Pianificare il tempo che trascorrerai lontano dal tuo bambino significa che dovrai trovare una tata di fiducia per prendersi cura di lui come faresti. Potrebbe sembrare impossibile. Ma sapere quali sono le qualità di cui hai bisogno in una babysitter ti aiuterà a trovare la persona migliore per prendersi cura di tuo figlio. Womenshealth.gov consiglia di seguire i passaggi descritti di seguito in modo che la nuova tata ti conosca, conosca il tuo bambino e anche la tua casa.

 

Suggerimenti per la nuova tata di familiarizzare con la sicurezza dei bambini e della vostra casa

Sicurezza / primo soccorso:

  • Chiedi al bambino se sa qualcosa sulla RCP (rianimazione cardiopolmonare) e il primo soccorso.
  • Ricorda alla babysitter che i bambini non dovrebbero essere messi su nessun tipo di letto per adulti.
  • Ricorda alla babysitter di mettere il bambino sulla schiena per dormire.
  • Assicurati che la babysitter conosca i segni della malattia in un bambino, ad esempio: cambiamenti nel colore della pelle, sudorazione, nausea o vomito e diarrea.
  • Mostra la tata dove hai gli estintori e spiega come vengono utilizzati.
  • Assicurati di mostrare la persona in cui mantieni gli oggetti di primo soccorso.
  • Ricorda alla babysitter di tenere tutti i palloncini e gli oggetti in plastica lontani dal bambino.
  • Dì alla babysitter che i bambini non dovrebbero mai essere lasciati soli nella vasca da bagno. La baby-sitter dovrebbe sempre portare con sé i bambini ogni volta che deve lasciare la stanza, ad esempio, per rispondere al telefono o quando suona un campanello.
  • Ricorda alla babysitter di tenere la porta del bagno chiusa e sia il sedile del water che il coperchio sono bassi quando non sono in uso.

Familiarità con la tua casa:

  • Assicurati che tutte le finestre siano chiuse e che la babysitter sappia tenerle chiuse.
  • Mostra alla babysitter come far funzionare i cancelli di sicurezza dei bambini e dove stanno andando.
  • Mostra la tata dove sono le lanterne.
  • Assicurati di tenere tutti gli oggetti appuntiti, ad esempio forbici, coltelli e altri oggetti che potrebbero causare lesioni.

Come scegliere e utilizzare il servizio di un asilo nido

Molte madri riprendono il loro lavoro dopo aver avuto un bambino e dipendono dai servizi di assistenza all’infanzia per i loro figli. A volte, i membri della famiglia assumono il compito di prendersi cura dei bambini o anche di iscrivere i bambini nei programmi di assistenza all’infanzia. Tutti i genitori vogliono il miglior inizio per i loro figli. I centri diurni sono più di un semplice servizio che consente ai genitori di andare a lavorare. È un mondo che influenzerà lo sviluppo del bambino in molti modi: fisicamente, emotivamente, intellettualmente e socialmente. Trovare un asilo nido che sia buono e conveniente può essere difficile. Molti genitori hanno bisogno di centri diurni liberi o economici dove sanno che i loro figli saranno al sicuro e che riceveranno aiuto per la loro crescita e sviluppo. I genitori possono contattare la loro agenzia di servizi sociali locali (elencati nell’elenco telefonico) per informazioni sui programmi sponsorizzati dal governo,

 

Passi per scegliere una buona asilo nido

  • Nota : visitare diversi centri di assistenza all’infanzia o centri diurni. Visita il centro diurno o il centro più di una volta e rimani il più a lungo possibile per avere un’idea migliore di come sarà la cura per tuo figlio. Continuate a visitarli anche dopo aver iniziato a utilizzare il servizio di questo asilo o di quel centro.
  • Ascolta : assicurati che il posto sia vivace e non troppo tranquillo, poiché ciò potrebbe significare che non c’è abbastanza attività. Il suono allegro dei bambini significa che sono intrattenuti e occupati.
  • Conto : conta il numero di bambini nel gruppo e il numero di dipendenti che si prendono cura di loro. Meno bambini ci sono per ogni dipendente, più attenzione riceverà il bambino. È possibile che il tuo stato abbia percentuali di bambini per fornitore da rispettare, quindi assicurati che non ci siano troppi bambini.
  • Domanda : gli adulti che si prendono cura dei bambini hanno bisogno di conoscenza ed esperienza. Chiedete del background e dell’esperienza di tutto il personale che entrerà in contatto con vostro figlio presso l’asilo o il centro.
  • Scopri : Scopri se ci sono campagne nella tua comunità per migliorare la qualità dell’assistenza all’infanzia. Chiedi se l’asilo o il centro partecipa a queste attività. Prendi in considerazione anche la partecipazione.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. 
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.   riferimenti : niddk.nih.gov

Leggi il Disclaimer .
Tratto da    http://www.corpo-e-mente.com