Nozioni di base sul cancro

Cos’è il cancro?

Il cancro può avere origine in qualsiasi parte del corpo. Inizia quando le cellule crescono incontrollabilmente superando le cellule normali, il che rende difficile per il corpo funzionare come dovrebbe.

Per molte persone, il cancro può essere trattato in modo molto efficace; Infatti, ora più che mai, c’è un numero maggiore di persone che hanno una vita piena dopo aver ricevuto il trattamento per il cancro.

Ecco cosa è il cancro e come trattare questa malattia.

Alla fine troverai una lista di parole legate al cancro e al loro significato.

Nozioni di base sul cancro

Il cancro non è una singola malattia.

Esistono molti tipi di cancro, non è una singola malattia. Il cancro può avere origine nei polmoni, nel seno, nel colon o persino nel sangue. Diversi tipi di cancro hanno alcune somiglianze, ma sono diversi nel modo in cui crescono e si diffondono.

Quali sono le somiglianze tra diversi tipi di cancro?

Ciascuna delle cellule nel nostro corpo ha determinate funzioni. Le cellule normali sono divise in modo ordinato. Muoiono quando sono stati indossati o danneggiati e nuove cellule prendono il loro posto. Il cancro inizia quando le cellule iniziano a crescere senza controllo. Le cellule tumorali continuano a crescere e formano nuove cellule che spostano le cellule normali. Ciò causa problemi nell’area del corpo in cui è iniziato il tumore (tumore canceroso).

Le cellule tumorali possono diffondersi anche in altre parti del corpo. Ad esempio, le cellule tumorali nel polmone possono viaggiare fino alle ossa e crescere lì. La diffusione delle cellule tumorali è chiamata metastasi . Quando le cellule tumorali polmonari iniziano a crescere nelle ossa, è ancora chiamato cancro ai polmoni. Per i medici, le cellule tumorali nelle ossa sembrano proprio quelle originate nel polmone. La malattia non è indicata come cancro osseo (cancro delle ossa) a meno che non abbia avuto origine nelle ossa.

Qual è la differenza tra i diversi tipi di cancro?

Alcuni tipi di cancro crescono e si diffondono rapidamente mentre altri crescono più lentamente. Inoltre rispondono al trattamento in diversi modi. Alcuni tipi di cancro sono meglio trattati con la chirurgia; altri rispondono meglio ai farmaci, che è noto come chemioterapia. Spesso vengono dati due o più trattamenti per ottenere i migliori risultati

Quando una persona ha il cancro, il medico deve sapere che tipo di cancro è. Le persone con cancro hanno bisogno di un trattamento specifico che sia efficace per il loro tipo di cancro.

Quali sono i tumori?

La maggior parte dei tumori forma una massa denominata tumore o crescita. Tuttavia, non tutte le masse (tumori) sono cancerose. I medici estraggono un frammento della massa e lo analizzano per determinare se si tratta di cancro. Le masse che non sono cancerose sono chiamate tumori benigni, e quelle cancerose sono chiamate tumori maligni.

Esistono alcuni tipi di cancro, come la leucemia (cancro nel sangue) che non formano tumori. Questi tipi di cancro si sviluppano nelle cellule del sangue (cellule del sangue) o in altre cellule del corpo.

“C’è un momento di paura che si prova quando ti dicono che hanno il cancro. All’inizio è così difficile pensare a qualcosa di diverso dalla diagnosi. È la prima cosa che pensi ogni mattina. Voglio che le persone malate di cancro sappiano che la loro situazione può migliorare. Parlare del tuo cancro ti aiuta ad affrontare tutte le nuove emozioni che senti. Ricorda, è normale arrabbiarsi. “

– Carmen, sopravvissuta al cancro

Qual è lo stadio del cancro?

Il medico ha anche bisogno di sapere se il cancro si è diffuso e da quanto ha avuto origine. Questo è noto come la classificazione della fase del cancro. Potresti aver sentito altre persone dire che il tumore era nella fase 1 o nella fase 2. Conoscere la fase del tumore aiuta il medico a decidere quale tipo di trattamento è meglio per te.

Per ogni tipo di cancro ci sono test che possono essere fatti per determinare lo stadio del cancro. Di norma, uno stadio minore (come lo stadio 1 o 2) significa che il cancro non si è diffuso o meno. Un numero maggiore (come 3 o 4) significa maggiore diffusione. La fase 4 è la più grande.

Chiedi al tuo medico di spiegare la fase del tumore e cosa significa nel tuo caso.

Come viene trattato il cancro?

I trattamenti oncologici più comuni comprendono chirurgia, chemioterapia e radioterapia.

L’intervento chirurgico può essere utilizzato per rimuovere il tumore canceroso. Il medico può anche rimuovere una parte o tutta la parte del corpo interessata dal cancro. Nel caso del cancro al seno, può essere rimossa una parte o tutta la mammella. Nel caso del cancro alla prostata, è possibile che venga rimossa l’intera ghiandola prostatica. La chirurgia non è utile per tutti i tipi di cancro. Ad esempio, i tipi di tumore del sangue sono meglio trattati con farmaci.

La chemioterapia (o chemio) è l’uso di farmaci per uccidere le cellule tumorali o per ridurne la crescita. Alcuni tipi di chemioterapia possono essere somministrati per via endovenosa (in vena per mezzo di un ago) e altri consistono in pillole che vengono ingerite. Poiché i farmaci chemioterapici raggiungono quasi ogni parte del corpo, sono utili per il cancro che si è diffuso.

La radioterapia viene anche utilizzata per uccidere o rallentare la crescita delle cellule tumorali. Può essere usato da solo o in combinazione con la chirurgia o la chemioterapiaLa radioterapia è simile ad avere una radiografia. A volte può essere somministrato impiantando un “seme” nell’area cancerosa che rilascerà radiazioni.

“Ciò che mi ha aiutato è stato prendere tempo per fermarsi e analizzare la situazione generale. Ottenere risposte alle mie domande mi ha aiutato a prendere una buona decisione. Ho fatto ciò che era necessario fare. Ho proceduto con le cose necessarie che mi hanno dato la pace della mente, e non con quello che altre persone pensavano che dovessi fare per avere la pace della mente. “

– Sergio, sopravvissuto al cancro

Qual è il trattamento migliore per me?

Il tuo trattamento dipenderà da ciò che è più adatto a te. Alcuni tipi di cancro rispondono meglio alla chirurgia, altri rispondono meglio alla chemioterapia o alla radioterapia. Conoscere il tipo di cancro che hai è il primo passo per conoscere il tipo di trattamento più appropriato per te.

Lo stadio del tumore aiuterà anche il medico a determinare il trattamento migliore per te. Un cancro nella fase 3 o 4 è incline a rispondere a trattamenti che raggiungono l’intero corpo, come la chemioterapia.

La tua salute, così come le tue preferenze, influenzano anche la selezione del miglior trattamento per il cancro. Non tutti i tipi di trattamento saranno efficaci per il tuo cancro, quindi dovresti assicurarti di essere informato di tutte le tue opzioni. Inoltre, i trattamenti hanno effetti collaterali; Scopri cosa puoi aspettarti da ogni trattamento.

Non aver paura di fare domande. È tuo diritto sapere quali trattamenti possono aiutarti di più e quali potrebbero essere i tuoi effetti collaterali.

Perché è successo a me?

Le persone spesso si chiedono: “Cosa ho fatto di sbagliato?” O “Perché io?” I medici non possono determinare con certezza le cause del cancro. Quando i medici non possono offrire una ragione per la malattia, molte persone generano le proprie idee su ciò che potrebbe averlo generato.

Alcune persone lo considerano una punizione per qualcosa che hanno fatto o non fatto in passato. La maggior parte si chiede se qualcosa che hanno fatto sia una diretta conseguenza della loro malattia.

Se provi questi sentimenti, non sei solo. Questi pensieri e credenze sono comuni tra le persone con cancro. Devi sapere che il cancro non è una punizione per le tue azioni passate. Cerca di non incolpare te stesso o di ossessionarti nel trovare modi che potrebbero in qualche modo prevenire il cancro. Il cancro non è colpa tua e non puoi quasi mai sapere cosa l’abbia causato. Invece, concentrati ora sulla cura di te stesso.

Come parlare con i tuoi cari del cancro

Parlare di cancro può essere difficile, anche con i tuoi cari. Sapere di avere il cancro può generare molti sentimenti, come tristezza, rabbia e paura. Non è cosa dire di esprimere ad altre persone ciò che sentono, quando a volte è difficile conoscerlo da soli.

Anche i tuoi cari potrebbero avere difficoltà a parlarne. Non è facile per loro sapere cosa dire per aiutarti o per farti sentire meglio.

Ecco alcuni suggerimenti che aiuteranno te ei tuoi cari ad affrontare i problemi del cancro:

    • Parla con i tuoi familiari e amici del tuo tumore non appena ne hai voglia. Prima o poi, tutti sapranno che hai il cancro. Potrebbe ferirli o potrebbero sentirsi esclusi se non ne parli con loro.
    • Quando parli con loro, spiega il tipo di tumore che hai e come sarà il trattamento. Assicurali che il cancro non è qualcosa che può essere diffuso.
    • Permetti alla tua famiglia e ai tuoi amici di aiutarti e dì loro il tipo di aiuto di cui hai bisogno. Se hai bisogno di qualcuno che ti porti dal medico o dall’ospedale, diglielo. Se hai bisogno di aiuto con articoli per la casa, dillo pure a loro. Potrebbero esserci delle volte in cui non sai veramente di cosa hai bisogno. Nessun problema, va bene. Dì loro che non sai ancora cosa ti serve, ma che lo dirai non appena lo saprai.
    • Parla con le persone con cui hai più fiducia su come ti senti. Questo potrebbe non essere facile, ma può essere un modo molto importante per ottenere supporto quando ne hai più bisogno. Se trovi difficile parlare dei tuoi sentimenti, potrebbe essere utile trovare un gruppo di supporto o un professionista della salute emotiva.
    • Se hai familiari o amici che vogliono tirarti su di morale (“rallegrare”, ecc.), Quando davvero non ti senti bene, va bene chiedere loro di ascoltarti e non dirti cosa fare . A volte devi parlare di quello che sta succedendo senza necessariamente aspettare il tuo consiglio.
    • Se alcune persone sono a disagio a parlare dei loro sentimenti, non preoccuparti. Prova a parlare con persone che sanno che ti ascolteranno.
    • Potresti non essere in grado di fare cose che facevi prima di avere il cancro. In tal caso, parla con la tua famiglia e i tuoi amici.
    • È meglio lasciare che i tuoi cari continuino a fare per te le cose che hai fatto prima di avere il cancro. Non devono sentirsi in colpa per questo.
    • Se ti senti triste o depresso, parla con il tuo medico, infermiere o altre persone che potrebbero aiutare, come qualcuno del clero della tua congregazione religiosa.

“La prima volta che dici ad alta voce” ho il cancro “è la più difficile. Come dici tu di più, è più facile assimilare e dire queste parole. Più parlavo del mio tumore al seno, più era facile per me accettare ciò che stava succedendo. Mi sembrava strano che a volte dovevo incoraggiare quelle persone a cui dicevo che avevo il cancro. “

– Elena, sopravvissuta al cancro

Termini di cancro che potresti aver sentito

Di seguito è riportato un elenco di parole che potresti sentire dal tuo team sanitario durante il trattamento.

Benigno : tumore (massa o protuberanza) che non è canceroso.

Biopsia: rimuovere un pezzo di tessuto per vedere se contiene cellule tumorali.

Cancro: termine usato per indicare un gruppo di oltre 100 malattie in cui le cellule crescono in modo incontrollabile; tumore composto da cellule tumorali.

Chemioterapia: uso di farmaci per il trattamento della malattia. Spesso, il termine si riferisce ai farmaci usati per curare il cancro. A volte viene definito “chemio”.

Maligno: per indicare che contiene cancro.

Metastasi : diffusione di cellule cancerose a parti distanti del corpo attraverso il sistema linfatico o il flusso sanguigno.

Oncologo: medico che tratta le persone che hanno il cancro.

Radioterapia: uso di raggi ad alta energia, come i raggi X, per curare il cancro.

Remissione: quando i segni o i sintomi del cancro sono parzialmente o completamente scomparsi.

Stadio: termine usato per determinare se il tumore si è diffuso (metastasi), e in tal caso, quanto ha fatto.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. 
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.   riferimenti : niddk.nih.gov

Leggi il Disclaimer .
Tratto da    http://www.corpo-e-mente.com