Parto e dopo | Preparati per questa incredibile esperienza!

Parto e dopo

Preparati per questa incredibile esperienza! Ottieni informazioni su manodopera e consegna. E sapere come prendersi cura e prendersi cura del tuo bambino in quelle prime settimane importanti.

Nascita e parto

Presto sperimenterai l’incredibile processo di nascita ! Scopri come individuare i segni del travaglio e ottenere tutti i dettagli sulla gestione del dolore, il parto cesareo e altro ancora.

Rileva i segni del travaglio

Man mano che ti avvicini alla data di scadenza, attendi qualsiasi segno, per quanto piccolo, che stia per iniziare il travaglio. Potresti notare che il tuo bambino è “caduto” o si è spostato più in basso verso il bacino. Questo è chiamato “alleggerimento”. Se hai un esame pelvico durante la tua visita prenatale, il medico potrebbe notare dei cambiamenti nella cervice che non senti, ma suggerisce che il tuo corpo si sta preparando. Alcune donne si sentono molto energiche e hanno la voglia di cucinare o pulire. Questo è chiamato “annidamento” ed è un segno che il travaglio si sta avvicinando.

Alcuni segnali indicano che il travaglio inizierà molto presto. Chiama il medico o l’ostetrica se manifesta uno dei seguenti segni di parto. Chiama il tuo medico anche se ci sono ancora settimane per raggiungere la data di scadenza, forse stai entrando in una nascita prematura . Il medico o l’ostetrica possono decidere se è il momento di andare in ospedale o se è necessario prima consultare un medico.

  • Hai contrazioni sempre più intense a intervalli regolari e sempre più brevi.
  • Senti dolore alla parte bassa della schiena e crampi che non vanno via.
  • Interruzione della sorgente (l’acqua potrebbe iniziare a zampillare o solo un flusso costante).
  • Si ottiene una mucosa con macchie di sangue (marrone o rosso). Questo è probabilmente il tappo mucoso che blocca la cervice. Se si perde la spina mucosa, questo di solito significa che la cervice si sta dilatando (aprendosi) e diventando più sottile e più morbida allo stesso tempo (si sta cancellando). Potresti andare in travaglio in poco tempo o potresti passare intere giornate.

Ho rotto la fonte?

Non è sempre facile sapere. Se si interrompe fonte, potrebbe uscire liquido amniotico. Il termine medico per questo evento è “rottura delle membrane”. Fai sapere al tuo medico quando hai rotto la fontana e se hai notato colori o odori. Dovresti anche chiamare il medico se pensi di aver rotto una fonte, ma non ne sei del tutto sicuro. Un semplice test può essere fatto in modo che il medico sappia se il fluido che si perde è l’urina (molte donne in gravidanza hanno perdite di urina) o il liquido amniotico. Spesso una donna entrerà in travaglio non appena avrà infranto la fonte. Quando ciò non accade, è probabile che il medico voglia indurre (provocare) un travaglio. Questo perché, una volta interrotta la fonte, aumenta il rischio di contrarre un’infezione se la consegna viene ritardata.

Falso travaglio

Molte donne, specialmente le madri principesse, pensano di essere in travaglio quando in realtà non è così. Questo è chiamato “falso travaglio”. Le contrazioni di “pratica”, chiamati contrazioni di Braxton Hicks sono comuni durante le ultime settimane di gravidanza o precedenti. Forse l’indurimento del tuo utero ti spaventa. Alcuni possono essere dolorosi o addirittura lasciati senza fiato. Non sorprende che molte donne confondano le contrazioni di Braxton Hicks con quelle vere. Pertanto, non sentirti male se vai all’ospedale pensando di essere in travaglio e ti rimandano a casa.

Quindi, come ti rendi conto che le tue contrazioni sono veramente dovute al travaglio?

Prenditi il ​​tempo. Utilizzare una lancetta o un orologio da parete per tenere traccia del tempo in cui inizia una contrazione, fino all’inizio dell’altra, oltre a registrare il tempo impiegato per ogni contrazione. Quando sei in pieno travaglio, le contrazioni diventano regolari, più intense e più frequenti. Le contrazioni di Braxton Hicks non hanno uno schema regolare, diminuiscono e scompaiono. Per alcune donne, cambiare attività, come camminare o sdraiarsi, fa sì che le contrazioni di Braxton Hicks scompaiano. Questo non succede con il vero travaglio. A volte può essere difficile sapere se il travaglio è reale, anche con queste linee guida. Se non sei sicuro che le tue contrazioni siano un vero travaglio, chiama il tuo dottore.

Fasi del travaglio

Il travaglio è sviluppato in tre fasi. Quando iniziano le contrazioni regolari, il bambino si sposta verso il basso verso il bacino mentre la cervice si schiarisce e si dilata (apre). Il modo in cui il travaglio procede e quanto dura sono questioni che variano in base a ciascuna donna. Ma ogni fase ha alcune pietre miliari che sono vere per ogni donna.

Primo stadio

Schema del bambino nel canale del parto.

La maggior parte delle teste dei bambini entra nella pelvi di fronte a un lato e quindi ruota verso il basso.

Il primo stadio inizia con l’inizio del travaglio e termina quando la cervice è completamente aperta. È la fase del travaglio più lunga e di solito dura tra le 12 e le 19 ore. Molte donne trascorrono l’inizio di questo primo stadio a casa. Forse è comodo riposare, guardare la TV, passare un momento con la tua famiglia o anche fare una passeggiata. Inoltre, molte donne possono mangiare e bere durante il travaglio, che può fornire loro l’energia di cui avranno bisogno in seguito. Tuttavia, alcuni medici consigliano alle donne in travaglio di evitare cibi solidi come una precauzione nel caso in cui uno si verifica parto cesareo. Chiedi al tuo medico circa l’alimentazione durante il travaglio. Mentre sei a casa, tieni traccia del tempo delle contrazioni e tieni informato il tuo medico dei tuoi progressi. Il medico ti dirà quando è ora di andare all’ospedale o al centro di maternità.

In ospedale, il medico monitorerà l’avanzamento del travaglio controllando regolarmente la cervice, nonché la posizione e la stazione del bambino (posizione nel canale del parto). La maggior parte delle teste dei bambini entra nel bacino di fronte a un lato e quindi ruota verso il basso. A volte, i bambini possono essere alzati, orientati verso l’addome della mamma. Il dolore intenso nella parte bassa della schiena spesso si verifica da questa posizione. È probabile che il medico provi a ruotare il bambino, oppure il bambino potrebbe girare da solo.

Man mano che ti avvicini alla fine della prima fase del travaglio, le contrazioni diventano più lunghe, più intense e più continue. Questo è il momento in cui puoi rivolgerti ai suggerimenti di posizionamento e rilassamento che hai appreso nella lezione di pre-corso . Cerca di trovare la posizione più comoda durante le contrazioni e lascia i muscoli molli tra ogni contrazione. Lascia che la persona che ti tiene in braccio sappia come ti può aiutare, come ad esempio sfregare la parte bassa della schiena, darti cubetti di ghiaccio da succhiare o mettere un panno freddo sulla fronte.

A volte vengono usati farmaci e altri metodi per accelerare il travaglio lento. Alcuni medici possono rompere le membrane. Mentre questa pratica è ampiamente utilizzata, alcuni studi hanno dimostrato che fare questo durante il travaglio non aiuta a ridurne la durata.

Il medico può usare un monitor fetale elettronico per verificare che l’afflusso di sangue del bambino sia buono. Più spesso, due cinghie sono usate attorno all’addome della madre. Una cinghia misura l’intensità e la frequenza delle contrazioni. L’altra cinghia registra come il battito del cuore del bambino risponde alla contrazione.

La fase più difficile di questa prima fase è la transizione. Le contrazioni sono molto intense e lasciano poco tempo per rilassarsi tra di loro, mentre la cervice si allunga di qualche centimetro in più. Alcune donne tremano molto o si sentono nauseate. La cervice è completamente dilatata quando raggiunge i 10 centimetri.

Secondo stadio

Schema del bambino nel coronamento del canale del parto.

Il bambino gira e gira lungo il canale del parto.

La seconda fase prevede di spingere e dare alla luce il tuo bambino. Di solito dura tra 20 minuti e due ore. Ti spingerai forte durante le contrazioni e riposerai tra loro. L’offerta non è un compito facile e la persona che ti accompagna può aiutarti a rimanere concentrato. Una donna può partorire in posizioni diverse, accovacciata, seduta, in ginocchio o sdraiata. A quanto pare partorire in posizione verticale, come ad esempio piegata, ha alcuni vantaggi, tra cui l’accorciamento questa fase di travaglio e contribuire a preservare intatto il canale del parto in prossimità del tessuto. Probabilmente l’offerta è più facile o più comoda in un certo modo e dovrebbe consentire di scegliere la posizione di consegna con cui ti senti più a tuo agio.

Quando la parte superiore della testa del bambino è completamente esposta (incoronazione), il medico ti dirà quando devi spingere e dare alla luce il tuo bambino. Forse il tuo dottore fa un piccolo taglio, chiamato episiotomia, per allargare l’apertura della vagina . Molte donne non hanno bisogno di un’episiotomia durante il parto. A volte si utilizza una pinza (uno strumento simile a una pinza per insalata) o un’aspirazione per guidare il bambino attraverso il canale del parto. Questo è chiamato parto vaginale assistito. Dopo che il bambino è nato, il cordone ombelicale viene tagliato . Assicurati di dire al medico se tu o il tuo partner scegliete di tagliare il cordone ombelicale.

Terzo stadio

Il terzo stadio prevede la rimozione della placenta . Questa è la fase più breve, dura tra i cinque ei 30 minuti. Le contrazioni inizieranno tra i cinque ei 30 minuti dopo il parto, segno che è ora di rimuovere la placenta. È probabile che tu senta brividi o tremore. Il travaglio termina quando la placenta viene rimossa. Il tuo medico si occuperà dell’episiotomia e di qualsiasi lacrima che potresti aver subito. Ora puoi riposare e goderti il ​​tuo neonato!

Come gestire il dolore del travaglio

Quasi tutte le donne si preoccupano di come faranno fronte al dolore del travaglio e del parto. La consegna è diversa per ognuno. Ecco perché nessuno può prevedere come ti sentirai. La quantità di dolore che una donna prova durante il travaglio dipende, in parte, dalle dimensioni e dalla posizione del bambino, dalle dimensioni del suo bacino, dalle sue emozioni, dall’intensità delle contrazioni e dal suo atteggiamento.

Alcune donne si sentono bene usando metodi naturali per alleviare il dolore. Molte donne combinano metodi naturali con farmaci che alleviano il dolore. Avere un atteggiamento positivo sul parto e gestire la paura può anche aiutare alcune donne ad affrontare il dolore. È importante notare che il dolore del travaglio non assomiglia affatto al dolore che potresti provare quando sei malato o ti ferisci. Cioè, è un dolore causato dalle contrazioni dell’utero , che ti spingono a spingere il tuo bambino giù e fuori dal canale del parto. In altre parole, il dolore del travaglio ha uno scopo particolare.

Prova a fare quanto segue per mantenere un atteggiamento positivo sulla consegna:

  • Partecipa alle lezioni preliminari . Chiama il medico, l’ostetrica, l’ospedale o il centro maternità per ottenere informazioni sulle lezioni.
  • Ottenere informazioni dal medico o dall’ostetrica. Annota i tuoi dubbi e parla di loro nelle consuete visite mediche.
  • Condividi le tue paure e le tue emozioni con amici, familiari o con il tuo partner.

Metodi naturali per alleviare il dolore

Molti metodi naturali aiutano le donne a rilassarsi e a gestire meglio il dolore. Le cose che le donne fanno per alleviare il dolore includono:

  • Praticare le tecniche di respirazione e rilassamento
  • Fai bagni caldi o docce
  • Ricevere massaggi
  • Usa il caldo o il freddo, ad esempio, riscalda la parte bassa della schiena e un panno freddo sulla fronte
  • Avere il supporto di una persona cara, un’infermiera o una doula
  • Trova posizioni comode durante il travaglio (in piedi, piegati, seduti, camminando, ecc.)
  • Usa palle di parto
  • Ascolta la musica

Acqua e parto

Sempre più donne stanno usando l’acqua per sentirsi a proprio agio durante il travaglio. Questo è chiamato idroterapia . Transitar del travaglio in una vasca di acqua calda serve per le donne si sentono fisicamente contenuta, in aggiunta alla buona temperatura e tenerli rilassato. Inoltre, per una donna in travaglio è più facile muoversi e trovare una posizione comoda nell’acqua.

Durante il parto in acqua , la donna rimane nell’acqua durante il parto. L’American Academy of Pediatrics ha espresso preoccupazione per la nascita di acqua a causa della mancanza di studi che dimostrano che è sicuro e la possibilità di complicazioni, anche se non sono frequenti. Chiedi al tuo medico o all’ostetrica per ulteriori informazioni sulla nascita di acqua.

Metodi medici per alleviare il dolore

Durante il travaglio, il medico, l’ostetrica o l’infermiere dovrebbero chiederti se hai bisogno di alleviare il dolore. Parte del tuo travaglio implica aiutarti a decidere qual è l’opzione migliore per te. Attualmente, le donne in travaglio hanno molte opzioni per alleviare il dolore che funzionano bene e rappresentano rischi minori se somministrate da un medico esperto ed esperto. I medici possono anche utilizzare diversi metodi per alleviare il dolore nelle diverse fasi del travaglio. Anche così, non tutte le opzioni sono disponibili in ogni ospedale o centro di maternità. Inoltre, la tua storia medica, le allergie e tutti i problemi legati alla tua gravidanza renderanno alcuni metodi migliori di altri.

I metodi più comunemente utilizzati per alleviare il dolore sono descritti nella seguente tabella. Tieni presente che, in rari casi, possono verificarsi gravi complicazioni. Inoltre, la maggior parte dei farmaci utilizzati per gestire il dolore durante il travaglio passa liberamente alla placenta . Chiedi al tuo medico come metodi per alleviare il dolore del bambino o la capacità di allattare al seno dopo il parto potrebbe influenzarli .

metodo Come puoi aiutare Alcuni svantaggi
Gli , chiamati anche narcotici, sono farmaci somministrati per via endovenosa o iniettando il farmaco in un muscolo. A volte, gli oppioidi vengono somministrati con anestesia epidurale o spinale. Gli oppioidi possono aiutarti a sopportare il dolore e non influenzano la tua capacità di spinta. Dopo aver ricevuto questo tipo di sollievo dal dolore, è ancora possibile ricevere un anestetico epidurale o spinale un po ‘più tardi.
  • Gli oppioidi non eliminano tutto il dolore e sono di breve durata.
  • Possono farti assonnato o farti sentire calmo.
  • Possono causare nausea e vomito.
  • Possono causare prurito.
  • Gli oppioidi non possono essere somministrati prima del parto perché possono rallentare il loro respiro e la frequenza cardiaca del bambino alla nascita.
Anestesia epidurale e spinale : per un’epidurale, un tubo (catetere) viene posizionato nella parte bassa della schiena, in un piccolo spazio sotto il midollo spinale. Durante tutto il processo di nascita, piccole dosi del farmaco possono essere somministrate attraverso il tubo, se necessario. Con l’anestesia spinale, una piccola dose di farmaco viene somministrata come iniezione nel liquido cerebrospinale della regione lombare. Generalmente, l’anestesia spinale viene somministrata una sola volta durante il parto. L’anestesia epidurale e spinale consente alla maggior parte delle donne di rimanere svegli e vigili, avvertendo pochissimo dolore durante il travaglio e il parto. Con l’epidurale, il sollievo dal colore inizia tra 10 e 20 minuti dopo la somministrazione del farmaco.Il livello di intorpidimento che senti può essere regolato per tutta la nascita. Con l’anestesia spinale, il sollievo dal dolore inizia immediatamente, ma dura solo tra 1 e 2 ore.
  • Mentre puoi muoverti, potresti non essere in grado di camminare se il farmaco usato influenza le funzioni motorie.
  • Può abbassare la pressione sanguigna, che può ridurre il battito cardiaco del bambino. Si stima che i fluidi somministrati per via endovenosa riducano questo rischio. I liquidi possono farti rabbrividire. Tuttavia, le donne in travaglio spesso rabbrividiscono con o senza l’epidurale.
  • Se viene praticata una puntura nel rivestimento del midollo spinale, si può avere un forte mal di testa. Alcuni trattamenti sono utili per il mal di testa.
  • Mal di schiena per alcuni giorni dopo il parto.
  • L’epidurale può prolungare il primo e il secondo stadio del travaglio. Se viene somministrato in ritardo o se viene usata troppa medicina, può essere difficile fare offerte quando arriverà il momento. Diversi studi hanno dimostrato che l’epidurale aumenta il rischio di parto vaginaleassistito.
Blocco pudendo : il medico inietta un farmaco anestetico nella vagina e nel vicino nervo pudendo. Questo nervo è quello che produce sensazioni nella parte inferiore della vagina e della vulva . Viene usato solo all’ultimo momento del travaglio, di solito appena prima che la testa del bambino esca. Con un blocco pudendo, il dolore si attenua un po ‘ma si rimane svegli, vigili e si può spingere affinché il bambino esca.
  • Questo medicinale non influisce sul bambino e presenta pochissimi svantaggi.

Induzione del travaglio

A volte, è necessario che il medico o l’ostetrica inducano (provocare) la consegna. Di solito, si è deciso di indurre il travaglio quando una donna è passato dalla data di scadenza e ancora non è stato avviato il travaglio, o quando v’è preoccupazione per la salute del bambino o della madre. Alcuni dei motivi specifici per cui la consegna potrebbe essere indotta includono:

  • La donna ha rotto la fonte (membrane rotte), ma il travaglio non è iniziato
  • Infezione nell’utero
  • Il bambino ha una crescita molto lenta
  • Complicazioni che sorgono quando il fattore Rh della madre è negativo e quello del suo bambino non ancora nato è positivo
  • Non c’è abbastanza liquido amniotico
  • Complicazioni, come l’ ipertensione o preeclampsia
  • Problemi di salute nella madre, come malattie renali o diabete

Il medico o l’ostetrica possono usare i farmaci e altri metodi per aprire la cervice di una donna, stimolare le contrazioni e prepararla per il parto vaginale .

L’induzione elettiva del travaglio è diventata sempre più comune negli ultimi anni. Questo accade quando il lavoro di un termine di travaglio è indotto ma senza ragioni mediche. Alcuni medici possono suggerire l’induzione elettiva a causa del disagio di una donna, problemi di pianificazione o preoccupazioni che l’attesa più a lungo può causare complicazioni. Ma i benefici e gli svantaggi dell’induzione elettiva non sono ancora pienamente compresi. Ad esempio, non sappiamo se l’induzione elettorale del travaglio aumenta o diminuisce la possibilità di un parto cesareo.rispetto all’aspettativa che il travaglio inizi da solo. Tuttavia, i medici hanno modi per valutare i rischi di un parto cesareo, ad esempio, l’età della donna, se è la sua prima gravidanza e le condizioni della cervice. Non ci sono prove che l’induzione elettiva (non prima di 39 settimane) influisca sulla salute del bambino.

Se il medico suggerisce di indurre manodopera, discutere possibili danni o benefici per la madre e il bambino, come il rischio di un taglio cesareo o di un basso peso alla nascita del bambino. È meglio assicurarsi che i benefici di indurre il travaglio siano superiori ai rischi di induzione e ai rischi di continuare la gravidanza.

Nascita di cesareo

Il parto cesareo, anche noto come taglio cesareo, è un intervento chirurgico che viene eseguito in modo che un bambino sia nato. Il bambino viene tirato attraverso l’addome della madre. Nella maggior parte dei parti cesarei, i bambini e le madri sono in buona salute. Ma il cesareo è un importante intervento chirurgico e comporta i suoi rischi. La guarigione richiede anche più tempo che con un parto vaginale .

Le donne in gravidanza più sane senza fattori di rischio per problemi durante il travaglio o il parto hanno i loro bambini vaginali. Tuttavia, il tasso di parti cesarei  ha avuto un grande aumento negli ultimi decenni. Attualmente, quasi 1 su 3 donne hanno i loro bambini da taglio cesareo in questo paese. Nel 1995, l’indice era 1 su 5.

Alcuni esperti in sanità pubblica ritengono che molti dei tagli cesarei non siano necessari. Pertanto, è importante che le donne in gravidanza conoscano tutte le informazioni sui tagli cesarei prima della consegna. Le donne dovrebbero scoprire quali sono i tagli cesarei, perché vengono eseguiti, oltre ai vantaggi e agli svantaggi di questo intervento chirurgico.

Ragioni per un taglio cesareo

Il medico può raccomandare un taglio cesareo se pensi che sarà più sicuro per te o il tuo bambino rispetto al parto vaginale. Sono previsti alcuni cesarei. Ma la maggior parte dei tagli cesarei viene eseguita quando si verificano problemi imprevisti durante il parto. Anche così, ci sono rischi nei parti cesarei. Alcuni studi hanno dimostrato che i vantaggi di avere un taglio cesareo possono superare i rischi quando:

  • La madre è incinta di più di un bambino ( gemelli, terzine, ecc. )
  • La madre ha problemi di salute, tra cui infezione da HIV , herpes e malattie cardiache
  • La madre è a rischio di ipertensione
  • La madre ha problemi a causa della forma del suo bacino
  • Ci sono problemi con la placenta
  • Ci sono problemi con il cordone ombelicale
  • Ci sono problemi con la posizione del bambino, ad esempio, che è posizionata culatta
  • Il bambino mostra segni di sofferenza, come diminuzione della frequenza cardiaca
  • La madre aveva già un cesareo

La paziente ha richiesto un taglio cesareo: la donna, può scegliere?

Sempre più donne chiedono il taglio cesareo dai loro medici quando non ci sono motivi di salute. Alcune donne vogliono avere un taglio cesareo per paura del dolore del parto. Ad altri piace il vantaggio di scegliere quando e dove avranno i loro bambini. E ci sono alcuni altri che temono il rischio di parto vaginale, che include lacrimazione e problemi sessuali.

Allo stesso modo, è sicuro ed etico per i medici consentire alle donne di scegliere un taglio cesareo? La risposta non è chiara. Solo se verranno effettuate ulteriori ricerche su entrambi i tipi di nascita, ci sarà una risposta migliore. Al momento, ci sono molti ostetrici che sentono che è il loro obbligo etico di convincere le donne che un taglio cesareo elettivo non viene eseguito. Alcuni altri sostengono che una donna dovrebbe essere in grado di optare per un cesareo se capisce i rischi e i benefici.

Gli esperti ritengono che i cesarei dovrebbero essere eseguiti solo se c’è una ragione medica che indica i rischi. Questi includono infezioni, sanguinamento pericoloso, trasfusioni di sangue e coaguli di sangue. I bambini nati da un taglio cesareo hanno più problemi respiratori subito dopo la nascita. Le donne che si sottopongono al taglio cesareo rimangono più a lungo in ospedale rispetto alle donne che hanno parti vaginali. Inoltre, il recupero da questo intervento richiede più tempo e di solito è più doloroso che dopo il parto vaginale. Il taglio cesareo aumenta anche il rischio di problemi nelle future gravidanze. Le donne che hanno avuto il taglio cesareo sono a maggior rischio di avere una rottura uterina . Se l’utero si rompe, le vite del bambino e della madre sono in pericolo.

Coloro che preferiscono i cesarei elettivi affermano che questo intervento chirurgico potrebbe proteggere gli organi pelvici di una donna, ridurre il rischio di problemi intestinali o della vescica e che è più sicuro per il bambino rispetto al parto vaginale.

L’esperienza del taglio cesareo

La maggior parte dei cesarei non sono pianificati. Ecco perché è importante che tutte le donne incinte siano informate sui cesarei. Se il parto cesareo è pianificato o si presenta durante il travaglio, per la maggior parte delle donne può essere un’esperienza di consegna positiva. Il seguente riassunto ti aiuterà a sapere cosa aspettarti durante un cesareo non di emergenza e cosa chiedere.

Prima dell’intervento

Il parto cesareo richiede tra 45 e 60 minuti. È effettuato in una sala operatoria. Quindi, se ti trovi in ​​una sala parto, verrai trasferita in una sala operatoria. In generale, l’ambiente di una sala operatoria è calma e rilassata. Un medico somministrerà i farmaci attraverso un’anestesia epidurale o spinale, che bloccherà la sensazione di dolore in una certa area del tuo corpo, ma puoi rimanere sveglia e vigile. L’anestesia spinale ha un effetto immediato e intorpidisce completamente il corpo dal petto in giù. L’epidurale fa sparire il dolore, ma forse noti una trazione o spinta.  Il tipo di farmaco che ti intorpidisce e ti fa perdere conoscenza è solitamente usato solo in situazioni di emergenza. Ti puliranno e prepareranno il tuo addome. Ti verrà dato un siero per liquidi e farmaci. Un’infermiera posizionerà un catetere per drenare l’urina dalla vescica. Questo è fatto per prevenire danni alla vescica durante l’intervento chirurgico. Controlleranno anche la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la respirazione. Domande da porre:

  • Posso avere una persona che mi accompagni durante l’operazione?
  • Quali sono le opzioni che devo bloccare il dolore?
  • Posso farli suonare musica durante l’intervento?
  • Se volessi, potrei osservare l’operazione?

Durante l’intervento

Il medico effettuerà due tagli. Il primo è lungo circa 6 pollici ( 1 in = 2,54 cm ) e attraversa la pelle, il grasso e i muscoli. La maggior parte dei tagli sono realizzati da un lato all’altro e nell’addome inferiore, chiamato taglio “bikini”. Quindi, il medico eseguirà un taglio per aprire l’utero. L’apertura è abbastanza ampia per adattarsi al bambino. Un medico userà una mano per tenere il bambino mentre un altro medico preme l’utero per aiutare a rimuovere il bambino. Il liquido dalla bocca e dal naso del bambino sarà aspirato. Il dottore terrà il tuo bambino in modo che tu possa vederlo. Una volta nato il bambino, il cordone ombelicale viene tagliato e la placenta viene rimossa. Quindi il medico pulisce e ricuce l’utero e l’addome. La riparazione occupa la maggior parte del tempo dell’intervento. Domande da porre:

  • Il mio compagno può tagliare il cordone ombelicale?
  • Cosa succede al mio bambino subito dopo il parto?
  • Posso tenere e toccare il mio bambino durante la riparazione chirurgica?
  • Quando sarebbe il momento migliore per iniziare l’allattamento?
  • Quando il mio compagno può fotografare o filmare un video?

Dopo l’intervento

Sarai spostata in una stanza in modo da poterti recuperare e sarai controllata per alcune ore. È probabile che tu senta tremori, nausea e molto sonno. Quindi sarai portata in una stanza d’ospedale. Quando tu e il tuo bambino siete pronti, potete tenere, coccolare e dare da mangiare al vostro bambino. Ci saranno molte persone che vogliono vederti. Ma non accettare troppe visite. Approfitta del tempo trascorso in ospedale, di solito quattro giorni, per riposare e legare con il tuo bambino. Il taglio cesareo è un intervento chirurgico importante e il recupero dura circa sei settimane (senza contare la fatica della nuova maternità). Nelle settimane che seguono, dovresti concentrarti sulla guarigione, riposare il più possibile e legare con il tuo bambino, niente di più, niente di meno. Fai attenzione a non fare troppi compiti e accetta aiuto quando ne hai bisogno. Domande da porre:

  • Quando sono nella stanza di recupero, puoi portarmi il mio bambino?
  • Quali sono le migliori posizioni per l’allattamento al seno?

Consegna vaginale dopo un taglio cesareo (VBAC)?

Molte delle donne che hanno avuto bambini da taglio cesareo in precedenza preferiscono avere il loro prossimo figlio vaginale. Questo è chiamato parto vaginale dopo taglio cesareo, o VBAC (per il suo acronimo in inglese). Alcune donne hanno diversi motivi per desiderare un VBAC. Alcuni preferiscono evitare i rischi e il recupero prolungato dalla chirurgia. Altri, preferiscono sperimentare il parto vaginale.

Attualmente, VBAC è un’opzione sicura e ragionevole per la maggior parte delle donne con un parto cesareo precedente, anche quelle donne che hanno avuto più di un parto cesareo. Inoltre, ci sono studi che indicano che diversi cesarei possono causare gravi danni. Se sei interessata a provare VBAC, chiedi al tuo medico se sei un buon candidata. Un fattore chiave in questa decisione è il tipo di taglio che è stato fatto nel tuo utero nei cesarei precedenti.

Il medico può spiegare i rischi di ripetizione della consegna tramite taglio cesareo o VBAC. Con VBAC, il pericolo più grave è la possibilità che la cicatrice da un intervento chirurgico nell’utero si apra durante il travaglio e il parto. Questo è chiamato rottura uterina. Sebbene sia un fenomeno strano, la rottura uterina è molto pericolosa, sia per la madre che per il bambino. Meno dell’1% dei VBAC causa la rottura uterina. Ma i medici non possono prevedere se una rottura uterina può verificarsi o meno in una donna. Alcune donne non possono accettare questo rischio, per quanto piccolo possa essere.

La percentuale di VBAC sta diminuendo per diversi motivi. Alcuni medici, ospedali e pazienti hanno dubbi sulla sicurezza di VBAC. Alcuni ospedali e medici, infatti, non eseguono il VBAC per timore di richieste e costi di assicurazione o di personale. Altri medici, tuttavia, si chiedono se questa tendenza sia nel migliore interesse della salute delle donne.

Optare per un VBAC è piuttosto complesso. Se sei interessata a saperne di più su VBAC, parla con il tuo medico e cerca informazioni sull’argomento. Solo tu e il tuo medico potete decidere cosa è meglio per voi. VBAC e cesarei pianificati hanno i loro benefici e rischi. Ottieni informazioni su vantaggi e svantaggi. Inoltre, stai attento ai potenziali problemi prima di prendere una decisione.